Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaEconomiaAgricoltura › Gasolio, agricoltori in rivolta
S.O. 18 maggio 2017
Gli agricoltori sono sul piede di guerra. Le tabelle di assegnazione del gasolio agricolo non sono parametrate alle esigenze reali delle aziende agricole ed il nuovo software per caricare i libretti ha allungato a dismisura i tempi
Gasolio, agricoltori in rivolta


NUORO - Gli agricoltori sono sul piede di guerra. Le tabelle di assegnazione del gasolio agricolo non sono parametrate alle esigenze reali delle aziende agricole ed il nuovo software per caricare i libretti ha allungato a dismisura i tempi. La conseguenza è che gli agricoltori per lavorare stanno acquistando il gasolio dal distributore a prezzi doppi rispetto all’agevolato: 1,40 euro al litro anziché 0,70.

«E’ una bomba ad orologeria – dice senza giri di parole Priamo Picci, il presidente di Arpos, la cooperativa che riunisce quasi tutti i produttori sardi di carciofi -, in un’annata disastrosa come questa non possiamo permetterci il lusso di pagare il gasolio a prezzo pieno. Per assegnare il gasolio agricolo si utilizzano dei parametri inadeguati che non rispondono alla realtà».

«Ad essere penalizzati sono soprattutto i produttori di carciofi e ortive a cui viene assegnato il 50 per cento di gasolio in meno rispetto a quello realmente consumato. Di questo passo siamo costretti a lasciare le terre incolte». Come se non bastasse è stata stravolta la modalità di richiesta di presentazione delle agevolazioni di gasolio. La Regione ha messo in piedi un sistema articolato che moltiplica i tempi di lavorazione delle singole domande. In pratica l’operatore del CAA delle organizzazioni agricole quest’anno impiega oltre un’ora anziché 10 minuti come negli anni scorsi.
Commenti
9:26
Lunedì, l’Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura ha ripreso i pagamenti dei 13euro a capo per le aziende ovicaprine. Da ieri, sul sito internet dell´Agenzia, sono pubblicati gli elenchi dei beneficiari
16/1/2018
«Con i Percorsi di Campagna amica ed il coinvolgimento delle Amministrazioni locali, le Unioni dei Comuni e le comunità montane, i produttori agricoli, ma anche gli artigiani, vogliamo dar lustro al patrimonio culturale espressione del mondo agricolo e fare squadra per sostenere la città di Nuoro in questo affascinante percorso», dichiarano i vertici di Coldiretti Nuoro Ogliastra
© 2000-2018 Mediatica sas