Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteFertilia › Rigenerazione urbana: Fertilia in movimento
S.O. 18 maggio 2017 video
Azioni di rigenerazione urbana degli spazi pubblici e di uso collettivo con gli abitanti e le istituzioni, i bambini e le scuole, gli studenti e l’università, i cittadini migranti. La presentazione col Sindaco di Alghero Mario Bruno, l’assessore alle Politiche del Sociale e Pubblica Istruzione, Marisa Castellini, il direttore del Dipartimento prof. Nicola Sechi, la pross.ssa Silvia Serreli
Rigenerazione urbana: Fertilia in movimento


ALGHERO - Fertilia in Movimento. Il Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell’Università di Sassari organizza un workshop internazionale nella città di fondazione di Alghero, che si svolgerà dal 21 al 27 Maggio 2017. Il laboratorio sperimenta azioni di rigenerazione urbana degli spazi pubblici e di uso collettivo con gli abitanti e le istituzioni, i bambini e le scuole, gli studenti e l’università, i cittadini migranti e i centri di prima e seconda accoglienza, le associazioni culturali e sportive.

L’iniziativa, presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il direttore del Dipartimento prof. Nicola Sechi, la pross.ssa Silvia Serreli, il sindaco di Alghero Mario Bruno e l’assessore alle Politiche del Sociale e Pubblica Istruzione, Marisa Castellini, è realizzata attraverso il supporto e il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Alghero. Al progetto collaborano l’Associazione Emergency Architecture and Human Rights di Copenaghen, del Laboratorio LEAP e ProSit del DADU e il Decamaster dell’Università di Sassari, del Gruppo Umana Solidarietà sede di Alghero e contribuiscono all’organizzazione giovani architetti, il Comitato della Borgata e dei Festeggiamenti di Fertilia, Spazio T, Theatre en vol, il gruppo AFRIKASIALGHERO, con la presenza di numerosi partner tra cui l’Istituto Comprensivo scolastico n. 1 e i centri temporanei di prima e seconda accoglienza per migranti di Alghero.

Fertilia è una centralità urbana di Alghero in termini di interculturalità e accoglienza; per questo il “suo movimento” fin dalla sua fondazione è un intreccio di genti e culture in un territorio di grande rilevanza ambientale. Per questo a Fertilia oltre 100 persone, tutti i giorni per una settimana, hanno scelto di partecipare alle attività didattiche e di progettazione, ai laboratori artistici e creativi, alle performance urbane. In occasione dei festeggiamenti per l’80° anno dalla fondazione della borgata di Fertilia e in collaborazione con il Parco di Porto Conte, il laboratorio internazionale ha quindi come obiettivo la sperimentazione di azioni di rigenerazione urbana degli spazi pubblici e di uso collettivo con gli abitanti e le istituzioni, i bambini e le scuole, gli studenti e l’università, i cittadini migranti e i centri di prima e seconda accoglienza, tutti i partecipanti del workshop.

Il laboratorio di Fertilia propone momenti di riflessioni, pratiche di autocostruzione ed eventi artistici che riguardano il senso dell’abitare: abitanti e nuovi cittadini diventano interpreti di un progetto di innovazione sociale che alimenta il progetto di cittadinanza attiva dell’Amministrazione Comunale di Alghero. La condivisione di momenti di confronto sul tema dell’interculturalità consente di riaffermare valori come la convivialità urbana, il senso di appartenenza, la qualità dello spazio fisico, la capacità della città di riconfigurarsi costantemente nel cambiamento proposto dalla nostra contemporaneità. Le attività si concluderanno sabato 27 maggio con un convegno “Spazi in movimento e processi dell’interculturalità” che vedrà la partecipazione dell’Assessore alla Sanità e politiche Sociali della Regione Sardegna e di diversi rappresentanti dei centri di prima e seconda accoglienza ospiti nel territorio sardo. Le attività si inquadrano all’interno del progetto culturale “Territori e Culture in Movimento” nell’ambito del protocollo di intesa inter-istituzionale sull’interculturalità.
Commenti

© 2000-2017 Mediatica sas