Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresSportCiclismo › Cronoscalata a Sennori: sulla bici in memoria di Gavino Piana
Mariangela Pala 6 giugno 2017
La prima edizione del Memorial Gavino Piana tenutasi domenica scorsa a Sennori è stata archiviata con successo e grande partecipazione della comunità. La gara ciclistica con cronoscalata individuale è stata organizzata in occasione del primo anniversario della tragica scomparsa del giovane sportivo sennorese Gavino Piana
Cronoscalata a Sennori: sulla bici in memoria di Gavino Piana


SENNORI - Si sono misurati in un percorso difficile nello spirito di una vera e propria gara ciclistica di solidarietà. La prima edizione del Memorial Gavino Piana tenutasi domenica scorsa a Sennori è stata archiviata con successo e grande partecipazione della comunità. La gara ciclistica con cronoscalata individuale è stata organizzata in occasione del primo anniversario della tragica scomparsa del giovane sportivo sennorese Gavino Piana.

L'evento ha mostrato il sincero affetto della comunità sennorese e non solo, creatosi attorno alla famiglia Piana e al figlio Gavino. Alla cronoscalata hanno partecipato tantissimi ciclisti amatoriali di tutte le età provenienti dall’intera provincia di Sassari dandosi battaglia nei tornanti di San Giovanni di Sennori sotto un sole che ha messo a dura prova tutti i concorrenti. A deliziare la giornata ha pensato tutto la famiglia Piana che, nonostante sia ancora vivo il dolore per la scomparsa del loro figlio, ha offerto a tutti i partecipanti, amici conoscenti dei bei momenti di aggregazione e solidarietà, valori spesso dimenticati ma collante indispensabile per la vita serena di ogni collettività.

Nessun vero vincitore ma tutti hanno trionfato alla cronoscalata, che sicuramente sarà ripetuta grazie alla tenacia di un organizzatore come il 63 enne Cenzo Casu, anche lui impegnato nei duri tornanti ad onorare la gara. Tra i vincitori di categoria il pluricampione Maccioccu che nonostante i suoi 50 anni in sella ad una bici continua a dare del filo da torcere a giovani rampanti.
© 2000-2017 Mediatica sas