Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaScuola › Tutto pronto per il “Pinuccia Ginesu Maffei”
Red 6 giugno 2017
La Scuola primaria Maria Immacolata dell´Istituto comprensivo n.2 di Alghero ha organizzato, nell´ambito del progetto “Bibliotecando e dintorni”, la prima edizione del concorso letterario dedicato all´insegnante algherese
Tutto pronto per il “Pinuccia Ginesu Maffei”


ALGHERO - La Scuola primaria Maria Immacolata dell'Istituto comprensivo n.2 di Alghero ha organizzato, nell'ambito del progetto “Bibliotecando e dintorni”, la prima edizione del concorso letterario “Pinuccia Ginesu Maffei”. Il premio letterario, il primo nella città riservato esclusivamente ai bambini, è intitolato alla memoria dell'insegnante elementare algherese, poetessa e cantautrice, per il suo impegno nei confronti dell'infanzia e della crescita culturale e civile ad Alghero.

La partecipazione al concorso è riservata a bambini che frequentano la classe quinta delle scuole primarie del territorio comunale di Alghero. I bambini hanno potuto partecipare, singolarmente o in gruppo, inviando i loro elaborati entro il 26 maggio, secondo le modalità contenute nel bando di concorso diffuso in tutte le scuole cittadine e consultabile nel sito dell'Istituto comprensivo n.2.

Quattro le sezioni del premio: poesie in lingua italiana, poesie in lingua algherese, racconti brevi in lingua italiana e racconti brevi in lingua algherese. I giovani autori dei migliori elaborati, selezionati da una giuria composta da docenti ed esperti di letteratura per l'infanzia, verranno premiati dagli eredi della poetessa Pinuccia Ginesu Maffei, con targhe di riconoscimento e libri, in collaborazione con la libreria “Il Labirinto” di Alghero, nel corso di una cerimonia che si terrà nel cortile della Scuola Primaria Maria Immacolata, giovedì 8 giugno, alle ore 18.
Commenti
22/6/2017
Da Giommaria Angioy ai “Disterrados de eris e de oe”: il lavoro di ricerca ha messo in luce storie sorprendenti e numerose analogie con chi fugge dalle guerre sui barconi della speranza. I ragazzi sono stati guidati da un team di esperti formato da Michele Pinna, Stefano Alberto Tedde e Salvatore Taras
© 2000-2017 Mediatica sas