Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaCronacaCronaca › Ritrovato morto l´uomo disperso a Tavolara
Red 10 giugno 2017
Attorno alle ore 13.20, è stato ritrovato il cadavere dell’uomo disperso da giovedì sull’isola gallurese. A dare l’allarme alla sala operativa della Guardia Costiera della scomparsa di Ezio Panzieri, turista 80enne di Monza, era la stata la moglie, che non lo aveva visto ritornare da un’escursione sui sentieri dell’isola
Ritrovato morto l´uomo disperso a Tavolara


OLBIA - Attorno alle ore 13.20, è stato ritrovato il cadavere dell’uomo disperso da giovedì sull’isola di Tavolara. A dare l’allarme alla sala operativa della Guardia Costiera della scomparsa di Ezio Panzieri, turista 80enne di Monza, era la stata la moglie, che non lo aveva visto ritornare da un’escursione sui sentieri dell’isola [LEGGI].

Subito era scattato il dispositivo di ricerca con impiego di uomini e mezzi aerei, marini e terrestri, che non si è interrotto neanche di notte. Infatti, oltre ai mezzi nautici della Guardia Costiera di Olbia ed agli elicotteri dell’Aeronautica militare e dei Vigili del fuoco, via terra le ricerche sono state svolte da una squadra del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, una del Nucleo speleo alpino fluviale, una del Nucleo topografico applicato al soccorso e due Unità cinofile dei Vigili del fuoco.

La salma è stata rinvenuta in una zona molto impervia, un dirupo vicino a Punta Cannone, ad oltre 500metri di altitudine, ed è stato quindi necessario effettuare il recupero utilizzando un elicottero dell’Aeronautica. Una volta che saranno stati svolti gli adempimenti legali di rito, il corpo sarà trasportato fino a Porto San Paolo dalla motovedetta Cp894.
Commenti
21/6/2018
Confermata la diffamazione per gli insulti fatti con l´utilizzo del social network. Condannato un insegnante algherese di 69 anni. Aveva diffamato pubblicamente la San Giuliano, nota azienda olearia di Alghero
21/6/2018
Ieri pomeriggio, una 45enne turista olandese si è recata dai Carabinieri di Alghero per sporgere denuncia contro ignoti che poco prima, nella spiaggia di Porto Ferro, le hanno rubato dalla sua auto la propria borsa, lasciata incustodita, contenente un telefono cellulare IPhone 6S, una collana, un orologio, la carta di credito, il documento d’identità e 110euro in contanti
21/6/2018
Ieri mattina, i Carabinieri della locale Stazione hanno chiuso un’indagine e hanno deferito in stato di libertà per il reato di ricettazione un 26enne. Gli accertamenti condotti dai militari hanno consentito di trovare giovane in possesso di un´Aprilia 125, che era stata rubata a Sassari
21/6/2018
Ieri mattina, i Carabinieri della Stazione di Porto Rotondo, a conclusione di accertamenti effettuati con i colleghi dell´Ufficio Vigilanza edilizia del Comune di Olbia, hanno presentato alla Procura della Repubblica di Tempio Pausania un rapporto per un abusivismo edilizio in zone sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale, a carico degli amministratori di una società
21/6/2018
Nell’ambito dell’azione a tutela della spesa pubblica, le Fiamme gialle di Sanluri hanno individuato una persona che ha indebitamente usufruito di sovvenzioni statali nel settore sanitario
21/6/2018
Frode al bilancio nazionale per incentivi nel settore delle energie alternative. Eseguito dalla Guardia di finanza di Cagliari un provvedimento di sequestro conservativo della Corte dei conti nei confronti di un’azienda, a garanzia del credito erariale
21/6/2018
Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme gialle delle Tenenze di Sanluri e di Sarroch hanno concluso due verifiche fiscali nei confronti di due ditte individuali, con sede rispettivamente in un centro del Medio Campidano ed in uno del Basso Sulcis operanti, rispettivamente, nel settore del commercio di veicoli a due ruote ed in quello delle case vacanze e dei b&b
21/6/2018
A La Maddalena, una postazione informatica è stata posta sotto sequestro amministrativo ed è stata irrogata una sanzione pari, al massimo, a 20mila euro, mentre il titolare dell’esercizio è stato segnalato all’Ufficio dei Monopoli di Stato di Sassari
20/6/2018
Ieri, il direttore generale di Abbanoa è stato assolto con formula piena per non aver commesso il fatto. La vicenda risaliva al 2008 ed il manager era accusato di danneggiamento e deterioramento di acque destinate a pubblica utilità relativamente all’impianto
© 2000-2018 Mediatica sas