Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaSportMotociclismo › Goldentyre Sardegna Rally Race: Jacopo Cerutti in vetta
Red 12 giugno 2017
L´astro nascente comanda la pattuglia di 36 piloti, affrontando le difficili piste della Sardegna. Souday vince tra i quad, Ercolani nella classe Ssv
Goldentyre Sardegna Rally Race: Jacopo Cerutti in vetta


SAN TEODORO - L'affascinante battaglia nella natura selvaggia della Sardegna è iniziata domenica mattina presto da San Teodoro. La prima e più lunga delle tappe del Goldentyre Sardegna Rally Race ha attraversato l'Isola da est ad ovest. I piloti hanno dovuto affrontare due prove speciali molto differenti come tipo di terreno, lunghezza e livello di difficoltà. Le ostilità si sono aperte ad Alà dei sardi, portando i piloti attraverso piste molto veloci, recentemente usate anche per il Wrc. Dopo l'assistenza a Loelle, vicino al celebre Nuraghe, ed altri 51chilometri di trasferimento, il secondo tratto cronometrato ha immerso i piloti nella foresta “fatata” di Burgos. 73,74chilometri complessivi, prima del trasferimento finale di 132 per arrivare ad Arborea. La seconda tappa di 212chilometri partirà ed arriverà ad Arborea affrontando difficili montagne come il Monte Arci.

Tra le moto, Jacopo Cerutti, il pilota italiano di Husqvarna, ha vinto la prima prova speciale e la tappa con il tempo totale di 2h13'21, davanti allo spagnolo Oriol Mena Valdearcos (Honda), vincitore della seconda speciale, per una trentina di secondi, ed a Maurizio Gerini, il quarto classificato dello scorso anno. Sebastien Souday è stato il più veloce tra i quad, mentre Rafal Sonik ed il connazionale Kamil Wisniewski sono terminati nell'ordine alle sue spalle. Enrico Ercolani, navigato da Paolo Politino, ha primeggiato nella categoria Ssv, mentre i vincitori del prologo di sabato, Eric De Seynes e Camelia Liparoti, hanno tagliato il traguardo staccati di oltre 20'.

Raggiungendo l'arrivo, l'apripista Andrea ha dichiarato: «Penso che i piloti non abbiano avuto problemi particolari, anche se il percorso era sicuramente difficile per gli Ssv. Le piste in Sardegna sono abbastanza strette, alle volte così tanto che si fa fatica a credere al road-book. La prima tappa era estremamente scivolosa e polverosa, con molte crepe nel terreno ed ho anche incontrato diversi animali». «La tappa era veramente bella - ha detto Cerutti - Tutto è andato molto bene e sono felice del risultato. Ho aperto la pista a partire dal 20simo chilometro circa e sono rimasto in testa fino alla fine della seconda speciale. Guidare davanti è sempre difficile, ma ormai sono abbastanza abituato. La prima speciale era molto veloce, la seconda ben più tecnica e messe assieme hanno composto una difficile avventura». «Il terreno era veramente scivoloso – ha ricordato Oriol Mena Valdearcos - e questa è stata una bella sorpresa. La polvere rimaneva immobile nell'aria, perché non c'era assolutamente vento. Per il resto sono soddisfatto della mia gara, ho vinto la seconda speciale ed ho finito la tappa senza problemi e senza cadute. Mi sento bene e pronto per domani». «La giornata è andata abbastanza bene – ha spiegato Maurizio Gerini - mi sono piaciute entrambe le speciali, la prima era velocissima e la seconda molto navigata. Il percorso era abbastanza affollato, per i piloti più lenti che partivano davanti. A volte era un po' problematico superare nella polvere. Ne ho mangiata molta per una decina di chilometri, ma questa è la Sardegna, secca e selvaggia».

Classifica generale: 1) Jacopo Cerutti (Ita, Husqvarna) in 2h13'21”, 2) Oriol Mena Valdearcos (Spa, Honda) a 29”51, 3) Maurizio Gerini (Ita, Husqvarna) a 1'15”46, 4) Alessandro Botturi (Ita, Yamaha) 1'17”89, 5) Andrea Mancini (Ita, Beta) a 3'51”87, 6) Mirko Pavan (Ita) a 5'35”86, 7) Luigi Martelozzo (Ita, Husqvarna) a 7'30”96, 8) Txomin Arana (Spa, Yamaha) 6'34”35, 9) Cristian Espana Munoz (Spa, Ktm) a 7'30”96, 10) Sebastien Souday (Fra, Yamaha) a 13'32”29.

Nella foto (di RallyZone): Jacopo Cerutti
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas