Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSportTaekwondo › Taekwondo: quattro podi per Olmedo
Red 15 giugno 2017
Tre medaglie d´argento ed una di bronzo al Torneo nazionale Kim e Liù 2017: questo il bottino dell´Asd Taekwondo Olmedo a Roma
Taekwondo: quattro podi per Olmedo


OLMEDO – Dopo i recenti successi al Campionato interregionale Sardegna di Olbia ed al primo Open Castelli romani di Velletri, gli atleti dell'Asd Taekwondo Olmedo conquistano un altro prestigioso risultato, con tre medaglie d'argento ed una di bronzo al Campionato nazionale Kim e Liù 2017 di combattimento, riservato alle categorie Esordienti A, Esordienti B e Cadetti B, di età compresa fra i sei e gli undici anni, organizzato dalla Federazione italiana taekwondo allo Stadio dei Marmi del Foro Italico di Roma, che ha richiamato circa 2mila atleti, in rappresentanza di 160 società sportive nazionali e quattro Paesi europei (Francia, Grecia, Romania e Slovenia).

Una “due giorni” di grande spettacolo per l’evento giovanile più importante d’Europa, riconoscimento giunto anche dal presidente del Coni Giovanni Malagò in occasione del Consiglio nazionale del Coni del 12 giugno, che ha elogiato la Fita per l’enorme successo riscontrato dalla 12esima edizione Kim e Liu. Tantissimi gli ospiti di spessore internazionale come Bebe Vio (campionessa paraolimpica e mondiale di fioretto individuale) e lo chef Ilario Vinciguerra, che in occasione dell’Olympic Dream ha preparato una merenda per i piccoli atleti. Il Kim e Liù è un importante opportunità per gli atleti che hanno affrontato le varie fasi con concentrazione, tenacia, forza e determinazione, abituandosi fin da piccoli a confrontarsi come veri campioni.

Per i sei atleti dell'Asd Taekwondo Olmedo era un'occasione troppo importante, per la quale si sono preparati a lungo fisicamente e motivati mentalmente dal direttore tecnico Stefano Piras e non si sono fatti condizionati dal numero di partecipanti nelle rispettive categorie. I risultati più prestigiosi sono arrivati da Davide Manos, Giula Canu e Martina Fadda (medaglie d'argento e vicecampioni nazionali) e da Federica Zedde (bronzo). Manos (categoria Cadetti B, cinture blu/rosse, -27chilogrammi), dopo aver infilato tre vittorie consecutive, ha perso la finale al quarto round golden point, al termine di un incontro di altissimo livello conclusosi 35-35; il giovane talento Canu, alla prima esperienza nazionale, non ha deluso le aspettative imponendosi nelle eliminatorie ed in semifinale, per poi cedere di misura in finale; Fadda (Cadetti B, cint.blu/rosse, –45 kg), atleta di buon talento, ha messo in campo personalità e determinazione, cedendo in finale; Zedde (Cadetti B, cint.blu/rosse, –30 kg), una medaglia che va stretta per la prestazione messa in campo. Ottima anche la prestazione di Salvatore Pala (Cadetti B, uscito di misura nelle eliminatorie) e Fabrizio Calaresu (Esordienti A, sconfitto nelle fasi eliminatorie).
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas