Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaSportSurf › Il grande windsurf in Sardegna
Red 16 giugno 2017
Ritorna la Wind techno cup: record di iscritti a Culuccia. Da lunedì 3 a domenica 9 luglio, oltre 250 atleti si daranno battaglia sul mare di Santa Teresa di Gallura per la seconda edizione del Trofeo nazionale di Classe Techno 293 propedeutico per le competizioni olimpioniche. Previsti oltre 2mila visitatori al giorno
Il grande windsurf in Sardegna


SANTA TERESA DI GALLURA - La baia di Culuccia riporta in Sardegna il grande windsurf con la seconda edizione della Wind techno cup, il Trofeo nazionale di classe Techno 293 propedeutico per le competizioni olimpioniche e valevole anche come tappa della Coppa Italia. Ed è subito record di iscritti. Da lunedì 3 a domenica 9 luglio, oltre 250 atleti sfrecceranno sul pelo dell’acqua con tavole e vele scintillanti per dare spettacolo in un contesto naturalistico impareggiabile per bellezza, colori e natura incontaminata. Un paradiso riconosciuto come lo spot di settore più importante in Europa ed uno dei migliori al mondo. La baia di Culuccia–Porto Liscia è un ampio specchio d’acqua raramente increspata, una vera e propria pista da Formula uno del windsurf dove il vento soffia al top come solo in Sardegna sa fare.

«Caratteristiche che ne fanno un unicum a livello globale e che l’Isola dovrebbe valorizzare al meglio per un ritorno di visibilità, in rapporto al turismo di settore che aumenta di anno in anno anche grazie a manifestazioni come il Wtc», ha affermato Stefano Pisciottu, presidente del Porto Liscia club, che organizza l’iniziativa assieme alla Lega navale italiana di Santa Teresa di Gallura ed in collaborazione con prestigiose aziende ed importanti partner come la Regione autonoma della Sardegna. «Quello legato al windsurf è l’unico filone del turismo di mare a portare visitatori fuori stagione, tanto che le strutture si aprono in primavera e si chiudono a novembre – ha spiegato Pisciottu nel corso della conferenza stampa tenutasi ieri mattina (giovedì) all’aeroporto di Olbia – Con il windsurf, le coste dell’Isola diventano appetibili anche con il cattivo tempo, quando ci sono le condizioni ideali per veleggiare. Il nostro obiettivo è promuovere il territorio all’insegna dei valori sportivi e del rispetto per la natura, per trasformare il maestrale da elemento di disturbo a preziosa fonte di promozione turistica».

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore regionale allo Sport Giuseppe Dessena, che ha inviato una nota da Roma dove è impegnato per motivi istituzionali: «Nella splendida cornice ambientale del nord Sardegna, anche quest'anno va in scena questa manifestazione sportiva di grande effetto e con grande capacità attrattiva anche a livello turistico. Questo conferma la Sardegna come terra di sport tutto l'anno, e quando si coniugano queste attività con le bellezze naturali del nostro paesaggio, l'isola ha davvero pochi rivali nell'ottenere risultati di grande qualità. Lunga vita a queste iniziative sportive».

(Foto di Carlotta D)
Commenti
18/8/2017
Alla gara di surf di Porto Ferro, che domenica ha visto sedici partecipanti provenienti da tutta la Sardegna, trionfa la 12enne Giulia Pala
© 2000-2017 Mediatica sas