Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaIncendi › Ancora fuoco a Porto Torres. Opel Astra salvata dalle fiamme
Mariangela Pala 16 giugno 2017
Una nuova vettura nel mirino dei piromani, una Opel Astra di proprietà della moglie di un imprenditore parcheggiata in via Buonarroti di fronte la propria abitazione. A dare l’allarme alle 3.30 della notte la stessa proprietaria che sentito dei rumori si è alzata e ha visto le fiamme sprigionarsi dalla ruote a lato della guida
Ancora fuoco a Porto Torres
Opel Astra salvata dalle fiamme


PORTO TORRES - Nuovo raid incendiario a Porto Torres, un fenomeno che si sta susseguendo a ritmi impressionanti e che sta destando allarmismo. Una nuova vettura nel mirino dei piromani, una Opel Astra di proprietà della moglie di un imprenditore parcheggiata in via Buonarroti di fronte la propria abitazione. A dare l’allarme alle 3.30 della notte la stessa proprietaria che sentito dei rumori si è alzata e ha visto le fiamme sprigionarsi dalla ruote a lato della guida.

Il pronto intervento del marito che si è prestato per primo alle operazioni di spegnimento ha evitato che il fuoco potesse divorare l’auto, limitando i danni alle sole ruote e ad una parte della carrozzeria. Con alcuni secchi colmi d’acqua le fiamme sono state spente prima ancora che arrivassero i vigili del fuoco del distaccamento di Porto Torres. La squadra ha subito individuato del liquido infiammabile nelle ruote, segno evidente di un atto doloso di ignoti che adottano la stessa strategia per colpire durante le ore notturne e scappare indisturbati. Sul posto una pattuglia di carabinieri, impegnata nel consueto giro di ricognizione e che proprio dieci minuti prima aveva perlustrato la zona senza riscontrare niente di sospetto.

Ancora una volta il clima della città si arroventa, mentre la popolazione è sempre più sconvolta da questi fatti. Un incubo che si ripete da troppo tempo. Risale a domenica l’ultimo atto incendiario: in via Liguria il fuoco ha annientato una Opel Tigre cabrio di proprietà di una donna romena di 31 anni domiciliata a Porto Torres. Otto attentati dall’inizio dell’anno, circa 70 auto bruciate in cinque anni e nessun colpevole individuato. Un crescendo di atti intimidatori che non accenna ad arrestarsi, segnali di un disagio evidente che sfocia in azioni violente spesso condannate in silenzio, che invece richiedono un intervento urgente da parte delle istituzioni per affrontare con durezza il fenomeno.

Oggi più che mai occorre una particolare attenzione verso i casi di rogo doloso attraverso soluzioni operative che, in un momento di grande difficoltà come quello attuale, testimonino la presenza delle amministrazioni locali per quanto riguarda l'attività di controllo del territorio. Di fronte ad un fenomeno che non si allenta, ma anzi sembra sempre più in aumento e spregiudicato c’è la preoccupazione dei cittadini, spaventanti anche dal crescente numero degli incendi che potrebbero interessare chiunque, violando la proprietà privata per colpire quando i proprietari sono tranquillamente in casa.
© 2000-2017 Mediatica sas