Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariSpettacoloConcerti › Festival: presentato il Narcao blues
Red 17 giugno 2017
Da mercoledì 19 a sabato 22 luglio, il Sulcis ospiterà la 27esima edizione del festival. Protagonisti gli statunitensi Charlie Musselwhite, Eric Sardinas ed Otis Taylor, il camerunese Emmanuel Pi Djob, gli italiani T-Roosters e Fabio Treves, i sardi Francesco Piu e Don Leone
Festival: presentato il Narcao blues


NARCAO - Soffia sulle ventisette candeline Narcao blues, il primo e più longevo festival blues in Sardegna e tra i più apprezzati nel panorama nazionale: da mercoledì 19 a sabato 22 luglio, Narcao, che dalla prima edizione ne è stato la culla, ospiterà un ricco e variegato cartellone con ospiti di caratura internazionale accanto ad alcune tra le più interessanti realtà della scena italiana e con la consueta attenzione nei confronti di quella isolana. Il festival fa parte dell'Italian blues union, l'associazione che riunisce l'intero mondo del blues nazionale e che si riconosce sotto l'insegna dell'European blues union, di cui è rappresentante per l'Italia proprio il direttore artistico di Narcao blues Gianni Melis.

Negli anni, sono stati tanti gli artisti approdati nel paese dell'alto Sulcis per diffondere il verbo del genere di matrice afroamericana: nomi del calibro di Michael Coleman, Scott Henderson, Canned Heat, Mick Taylor, Robben Ford, John Mayall, The Neville Brothers, Peter Green, Larry Carlton, Lucky Peterson, tra gli altri. E James Cotton, il grande armonicista americano scomparso a marzo, alla cui memoria è dedicata questa edizione di Narcao blues. Un'edizione che alternerà nomi di primissimo piano del genere, affiancati da altrettanti punti fermi della scena nazionale, con la volontà di donare ai più fulgidi progetti isolani una ghiotta occasione per valorizzarsi e mettersi in luce. Sul palco di Piazza Europa, si avvicenderanno gli statunitensi Charlie Musselwhite, Eric Sardinas ed Otis Taylor, gli italiani Fabio Treves ed i T-Roosters, i sardi Francesco Piu ed il duo Don Leone, mentre spetterà al camerunese Emmanuel Pi Djob, alla testa della sua Afro soul gang, il compito di suggellare in bellezza la manifestazione. Inoltre, ogni serata avrà una coda dopoconcerto al parco di Bacca Marronis, nel territorio comunale di Perdaxius: protagonisti il duo Superdownhome, Moses Concas ed il Bad blues quartet.

Sei appuntamenti musicali anticiperanno la quattro giorni di Narcao: da venerdì 7 a domenica 9 e da venerdì 14 a domenica 16 luglio, si rinnova l'appuntamento con South in blues, prologo ideale al festival, che quest'anno ha per protagonisti l'armonicista statunitense Andy J.Forest e gli italiani Bayou Moonshiners, band vincitrice della competizione indetta dall'Italian blues union. Narcao blues è organizzato dall'associazione culturale Progetto evoluzione, con il contributo degli Assessorati regionali della Pubblica Istruzione, sport e spettacolo e del Turismo, della Fondazione di Sardegna e con il patrocinio del Comune di Narcao. Inoltre, il festival registra la collaborazione del Comune di Perdaxius e dell'associazione di arte contemporanea Cherimus, che nel corso della prima serata del festival presenterà un video realizzato nella baraccopoli di Kibera, a Nairobi, coinvolgendo i tanti bambini e ragazzi di strada locali, accompagnato dalle musiche del dub producer sardo Arrogalla (al secolo Francesco Medda).

Nella foto: Otis Taylor
Commenti
19/8/2017
Terzo appuntamento con il festival, alla scoperta delle chiese storiche di Sassari e Alghero in un progetto curato dal Centro studi Saser, che ha come finalità la condivisione della buona musica con la storia e l’arte dei luoghi di culto
30/12/2016
La star del Capodanno sassarese è Raphael Gualazzi che si alternerà tra pianoforte e tastiere elettriche e sarà accompagnato dalla band con la quale ha iniziato il suo “Love Life Peace Tour”. Proroghe orari nei locali
© 2000-2017 Mediatica sas