Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaSanità › Sanità regionale: ok alle linee guida
Red 17 giugno 2017
Con l´approvazione definitiva delle Linee guida degli atti aziendali da parte della Giunta regionale, il sistema sanitario sardo si riorganizza
Sanità regionale: ok alle linee guida


CAGLIARI - Con l'approvazione definitiva delle Linee guida degli atti aziendali da parte della Giunta regionale, il sistema sanitario si riorganizza. Gli atti aziendali (che devono essere definiti da Ats, Ao Brotzu ed aziende ospedaliere di Cagliari e Sassari entro sessanta giorni) rappresentano la cornice di regole per il funzionamento e l'organizzazione delle aziende sanitarie regionali.

L’atto aziendale, spiega la delibera, «specifica la missione dell’azienda, il cui compito principale è realizzare le finalità del sistema sanitario regionale garantendo l’efficacia e impiegando in modo efficiente le risorse assegnate. Il governo complessivo dell’azienda richiede l’integrazione tra la dimensione di salute e la dimensione economica, ossia, le scelte gestionali devono garantire i servizi e le prestazioni previsti dalla programmazione regionale nel rispetto dell’equilibrio economico». «Ora, finalmente, la riforma della Asl unica avrà una decisa accelerata – commenta l’assessore regionale della Sanità Luigi Arru – Con l'atto aziendale l’Ats potrà realmente unificare le procedure e il funzionamento dei servizi territoriali. Abbiamo recepito i suggerimenti arrivati dalla Commissione Salute del Consiglio regionale e, non appena saranno pronti gli Atti, partirà la consultazione con gli operatori, le organizzazioni sindacali, gli interlocutori territoriali».

L’Assessorato ha assegnato alle Aziende l’obiettivo di promuovere l’unitarietà, l’uniformità ed il coordinamento delle funzioni del Servizio sanitario regionale, attraverso l’integrazione e la cooperazione fra le diverse aziende sanitarie; assicurare il coordinamento e l'integrazione dell'attività dell’Ats con l’Azienda ospedaliera Brotzu, con le aziende ospedaliero-universitarie e con gli altri soggetti erogatori pubblici e privati; promuovere l’umanizzazione dei servizi sanitari, sostenendo la formazione degli operatori e garantendo il supporto psicologico ai pazienti, in particolare ai bambini ed ai loro familiari e sostenendo il personale sanitario sottoposto a particolari fattori di stress; promuovere l’integrazione e la cooperazione tra le aziende del servizio sanitario regionale per favorire il coordinamento delle politiche del personale, delle politiche finalizzate agli acquisti attraverso procedure unificate, dei processi di gestione integrata dei magazzini e della relativa logistica, delle reti informatiche, delle tecnologie sanitarie e della valutazione del loro impatto; garantire l’uniformità dei risultati nella promozione, tutela, cura e assistenza della salute, indipendentemente dal territorio di residenza, dalla struttura di primo contatto con il sistema sanitario regionale e di presa in cura post-acuzie; promuovere la sicurezza dei percorsi diagnostici, terapeutici e assistenziali, sia per i cittadini che per gli operatori, sia all’interno che all’esterno delle strutture sanitarie.

Nella foto: l'assessore regionale Luigi Arru
Commenti
21:34
Il 42enne Mario Cabras, tra i migliori tennisti in carrozzina (è numero 8 d´Italia), è seguito dal Centro emofilia dell´Azienda ospedaliera universitaria di Sassari
21/10/2017
Molti i pazienti che trascurano ancora la malattia, a partire dai sintomi sospetti. Per questo motivo, in occasione della Giornata mondiale della psoriasi, l´Associazione per la difesa degli psoriasici scende con i propri gazebo nelle piazze
21/10/2017
«Opportunità per portare servizi di alta specialità a comunità più lontane», ha annunciato l´assessore regionale della Sanità Luigi Arru, durante il convegno “Telemedicina per la sostenibilità dei programmi regionali e di governo assistenziale”, organizzato da Sardegna.it, tenutosi ieri mattina a Cagliari
20/10/2017
L´Aou di Sassari avvia due progetti sperimentali per sensibilizzare gli operatori sanitari e migliorare la sicurezza in ospedale. Nei reparti osservatori esterni per monitorare il lavaggio mani, l´indicazione di positività a microrganismi alert nelle lettere di dimissioni e trasferimenti del paziente, la sorveglianza della profilassi antibiotica perioperatoria e l´apertura delle porte in sala operatoria
20/10/2017
“Richiesta urgente di riapertura confronto contrattuale Ats–Assl Sassari–sindacati” è l´input del documento sulla situazione dei lavoratori dell´Assl Sassari firmato dal segretario aziendale Nursing Up Davide Ruzzu ed inviato ai direttori generali di Assl ed Ats, ai direttori amministrativi e sanitari dell´Ats e, per conoscenza, all´assessore regionale alla Sanità ed ai sindaci di Alghero ed Ozieri
© 2000-2017 Mediatica sas