Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaOpere › Cimiteri: 2,4milioni dalla Regione
Red 19 giugno 2017
Pubblicato il bando della Regione autonoma della Sardegna per l’ampliamento e la sicurezza dei cimiteri. Al via da oggi le domande per i primi 2,4milioni di euro
Cimiteri: 2,4milioni dalla Regione


CAGLIARI - È stato pubblicato il bando destinato ai Comuni della Sardegna che vogliono accedere ai finanziamenti stanziati dalla Regione, 2,4milioni di euro, per l’ampliamento degli spazi e la messa in sicurezza dei cimiteri. I Comuni interessati potranno presentare le richieste a partire da oggi (lunedì) fino a mercoledì 5 luglio. L’importo disponibile, in base alla programmazione della Giunta, sarà di 400mila euro per quest’anno ed un milione ciascuno per il 2018 ed il 2019.

Il criterio di ripartizione del finanziamento è basato su quattro priorità. La prima, l’effettiva necessità dei Comuni in base al tasso di mortalità degli ultimi cinque anni in rapporto ai posti disponibili; secondo, la percentuale di cofinanziamento, che in ogni caso non potrà essere inferiore al 10percento della spesa prevista; terzo criterio, la rotazione: le priorità saranno assegnate ai Comuni che non abbiano mai ricevuto finanziamenti regionali negli ultimi cinque anni per la realizzazione di opere cimiteriali. Ultimo criterio, la necessità e l’urgenza di messa in sicurezza delle strutture.

Quello dell’adeguamento delle aree cimiteriali, sia in termini di capienza, sia di messa in sicurezza nelle situazioni a maggiore rischio, è un atto molto atteso dai Comuni, che in più occasioni hanno sollecitato l’intervento della Regione autonoma della Sardegna. Infatti, in attesa di questo bando e per fronteggiare le situazioni prioritarie, una prima serie di interventi è stata già finanziata su disposizione dell'Assessorato regionale dei Lavori pubblici con il mutuo infrastrutture. Da una successiva rimodulazione dello stesso mutuo, verranno programmate e destinate ulteriori risorse.
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas