Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresTurismoTurismo › In crescita i turisti stranieri nei borghi più belli
M.P. 19 giugno 2017
Il turismo straniero nei borghi cresce di più rispetto alla media nazionale- Si è parlato di dati, promozione e progetti nella seconda giornata di Castelsardo dedicata ai borghi più belli d´Italia- Nel pomeriggio Vittorio Sgarbi ha visitato le opere dell´evento Street Art "2017 Anno dei Borghi – Dimorare nella bellezza dei borghi nel paesaggio italiano” e tenuto una lectio sui “Tesori dei borghi più belli d´Italia”.
In crescita i turisti stranieri nei borghi più belli


CASTELSARDO – «I tesori che punteggiano capillarmente la nostra penisola rappresentano una risorsa inestimabile che va custodita, valorizzata e integrata con progettualità che ne rendano permanente la vita e con innovativi percorsi di sviluppo del turismo culturale>». Il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha aperto la seconda giornata della XVII Assemblea Nazionale dei Borghi ospitata nella Sala XI del Castello dei Doria. Dopo il saluto del sindaco di Castelsardo Franco Cuccureddu e del presidente dell'associazione Borghi più belli d'Italia Fiorello Primi, sono iniziati i lavori.

E i dati forniti dall'Istat relativi al 2015 (quelli del 2016 saranno disponibili solo tra qualche settimana) confermano l'espansione turistica dei borghi e la loro appetibilità soprattutto per gli stranieri, che scelgono i piccoli centri perché trovano storia e arte, rapporti umani e tranquillità. Fabrizio Maria Arosio dell'Istat, ha presentato i numeri specifici sui borghi più belli d'Italia che sono il 4% dei comuni italiani ma ospitano 1.810.000 abitanti pari al 1,8% del totale nazionale. I borghi hanno aumentato del 4% gli esercizi ricettivi e hanno fatto registrare il +3,6% dei posti letto. Per quanto riguarda i turisti, gli arrivi nel 2015 sono stati 2,9 milioni e le presenze 10,6 milioni.

Significative le cifre relative agli stranieri: tra arrivi e presenze la crescita oscilla tra 2 e 3 punti in più di percentuale. La Sardegna è tra le regioni con le permanenze medie maggiori, insieme ad altre regioni, tra le quali Puglia, Trentino Alto Adige, Veneto e Campania. A raccontare la storia e gli obiettivi dell'associazione I Borghi più belli d'Italia è stato il direttore Umberto Forte: «Siamo partiti con 13 sindaci come soci fondatori e oggi siamo arrivati a 271».

Raul Ortiz Andres, rappresentante della federazione Les Plus Beaux Villagese de la Terre, ha detto: «Sono felice di essere qui a Castelsardo che non solo è uno dei borghi più belli d'italia ma anche del mondo perché fa parte dell'associazione internazionale che raccoglie oltre 500 borghi in Francia, Italia, Vallonia, Quebec, Giappone e Spagna. Ci sono poi alcuni Paesi in qualità di osservatori in attesa di essere ammessi alla federazione: Sassonia, Russia, Cina, Romania, Palestina e Svizzera. Per noi sono importanti cultura, conservazione del patrimonio storico e rurale, la qualità della vita e il futuro di questi territori».

Dorina Bianchi, sottosegretario del Mibact: «I borghi italiani più belli d'Italia vanno nella direzione del ministero, perché crediamo che il turismo italiano non sia solo quello delle grandi città come Roma e Venezia. Bisogna valorizzare i nostri borghi che propongono una parte importante del nostro patrimonio dei beni culturali. Bisogna lottare contro lo spopolamento, perché turisti e viaggiatori vogliono un villaggio vero, abitato da persone che proseguono le tradizioni. Stiamo lavorando ad esempio sul potenziamento delle botteghe artigiane, che può dare anche gratificazioni economiche ai giovani». Nel pomeriggio spazio all'arte e al critico Vittorio Sgarbi.

Prima la visita guidata nel quartiere della Fontana Vecchia dove dodici artisti hanno realizzato le loro opere per il Progetto di Street Art "2017 anno dei borghi – Dimorare nella bellezza dei borghi nel paesaggio italiano”. Il progetto è nato in collaborazione con la Fondazione Pio Alferano e Virginia Ippolito, curato dalla storica dell'arte di Simona Capodimonti e sotto la direzione artistica dello stesso Vittorio Sgarbi.
Poi ha tenuto una Lectio su “Tesori dei Borghi più belli d'Italia”
poi ha inaugurato nella Sala X del Castello la mostra “Tesori di Sardegna-Arte del ‘900 sardo nella collezione De Montis”.

La tre giorni di Castelsardo chiuderà domani. Dalle ore 10 nel centro storico: stand espositivi dei borghi con spettacoli e animazioni. Dalle 17 nel centro storico e nella Piazza Nuova “Arti e Incanti”: cortei e rievocazioni storiche, sbandieratori e tamburini, giullari, spettacoli di falconeria, danze e poesie medievali, racconti erranti.
20/10/2017
«La qualità dell’offerta per una maggiore appetibilità nei mercati internazionali», hanno dichiarato gli assessori regionali del Turismo e dell´Urbanistica
© 2000-2017 Mediatica sas