Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaTasse › Tassa Soggiorno: adempimenti ad Alghero
Red 21 giugno 2017
Il conto di gestione dovrà essere presentato alla Secal S.p.A. debitamente compilato e sottoscritto dal titolare/legale rappresentante della struttura ricettiva, entro e non oltre la data del 3 luglio 2017
Tassa Soggiorno: adempimenti ad Alghero


ALGHERO - Il Gestore delle strutture ricettive stante la disponibilità (c.d. “maneggio”) di denaro pubblico è qualificabile come “agente contabile” ed è, pertanto, sottoposto alla vigilanza giurisdizionale della Corte dei Conti. In particolare, i gestori di attività ricettive sono tenuti a rendere il conto della propria gestione mediante l’utilizzo di un apposito modello (mod.21) approvato con D.P.R. 194/1996 che potrà essere elaborato anche mediante il software di gestione dell’imposta di soggiorno. Secondo quanto segnalato dalla stessa Corte dei Conti, alcune strutture ricettive non hanno ancora presentato il Conto della gestione per gli anni 2015 e 2016 e ciò ha determinato un’ulteriore verifica anche sui Conti della gestione presentati.

A tal riguardo, è stato fatto osservare come nella maggior parte degli stessi non siano stati indicati gli estremi riscossione, cioè il numero progressivo della prima e dell’ultima quietanza rilasciata agli ospiti nel periodo di riferimento. Inoltre, non sono stati riportati la data e le modalità di versamento nonché i relativi identificativi, cioè gli estremi del Cro o Trn (codici identificativi della transazione) se effettuati tramite bonifico oppure gli estremi del Vcyl (si veda timbro di quietanza apposto dall'ufficio postale sul bollettino), se il riversamento è stato effettuato mediante bollettino di conto corrente postale.

Ciò premesso, si invitano tutti i gestori di strutture ricettive, nonché i titolari di unità abitative concesse in locazione con finalità turistiche a provvedere alla rielaborazione del Conto della gestione, riferito agli anni 2015 e 2016, attraverso il software di gestione dell’imposta di soggiorno. Il conto di gestione dovrà essere presentato alla Secal S.p.A., sita in Via Marconi n. 2, in originale, debitamente compilato e sottoscritto dal titolare/legale rappresentante della struttura ricettiva, entro e non oltre la data del 3 luglio 2017. Il mancato adempimento, che riveste carattere di estrema urgenza, potrà determinare l’avvio delle procedure di giudizio per la resa del conto di cui al Dlgs. 26 agosto 2016, n. 174. In allegato l'informativa reperibile nell'apposita sezione dedicata, sul sito istituzionale dell'Ente.
© 2000-2017 Mediatica sas