Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaUniversità › Design: un algherese volerà in California
Antonio Sini 4 luglio 2017
Fra gli studenti che volano negli Stati Uniti c’è anche Giovanni Soggiu. L’Istituto europeo di design di Milano ha decretato i vincitori della terza edizione “100% Ied Students of the year Award”, per loro un viaggio d’istruzione nella Silicon Valley
Design: un algherese volerà in California


ALGHERO - Fra gli studenti che hanno vinto il “100% Ied Students of the year award”, a Milano, c’è anche un algherese. L’Istituto europeo di design ha decretato i vincitori della terza edizione, un'iniziativa aperta a tutti gli studenti meritevoli che frequentano i corsi triennali, offrendo loro l’opportunità di vincere un viaggio di formazione. I 100% Ied hanno messo in evidenza studenti con creatività, studio e passione. I direttori delle scuole di Design, Moda, Arti visive e Comunicazione, congiuntamente con i coordinatori e assistenti dei corsi, hanno selezionato una rosa di nomi , fra gli studenti più meritevoli, e fra loro un gruppo ha avuto accesso alla finale.

Alla fine di maggio, una giuria ha decretato i vincitori per scuola. I vincitori sono stati Beatrice Marini, Simone Matrone, Carolina Valaguzza, Antonio D’Addio, Paolo Pennati e l’algherese Giovanni Soggiu. Soggiu, diplomato al Liceo Scientifico E.Fermi, è un sound design, ha vinto nel suo corso e le motivazioni sono state: «Preciso, creativo e dinamico, suona la batteria e si diverte a sperimentare svariati strumenti. Il suo musicista preferito? Il silenzio. Giovanni ama l’arte, in particolare la corrente del dadaismo. In futuro vorrebbe progettare un software che permetta a chiunque di comunicare esclusivamente con il suono. Nel frattempo, in questi anni lavora per riuscire a unire i mondi che più lo affascinano: musica e tecnologia».

Per tutti loro, ora c’è l’opportunità di volare negli Stati Uniti, per un viaggio alla scoperta della Silicon Valley, che si terrà da domenica 20 a sabato 26 agosto. Una tappa importante del loro ciclo di studi e per Giovanni Soggiu un'emozionante esperienza, che cercherà di vivere tutta d’un fiato, alla scoperta di un mondo nuovo e alla ricerca di intuizioni che gli consentano evoluzione e sperimentazione tecniche nel settore che più lo appassiona: la musica.

Nella foto: i giovani premiati, Giovanni Soggiu è il primo seduto a destra
Commenti
22/7/2017
Carlo Ricci, ricercatore del Dipartimento di Fisica, sarà uno dei quattro italiani del nucleo operativo dell’European innovation partnership on raw materials, la piattaforma europea che lavora sull’approvvigionamento delle materie prime per l´Europa con un budget di 600milioni di euro
© 2000-2017 Mediatica sas