Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPoliticaStand-by Udc: è appoggio esterno
M.V. 6 luglio 2017
Il terremoto giudiziario che ha coinvolto l'ex vicesindaco ed assessore all'Urbanistica dell'Unione di centro ha le prime, prevedibili, ripercussioni politiche sul partito e sulla maggioranza di governo ad Alghero. Dimissioni per l'assessore ai Servizi Sociali Marisa Castellini
Stand-by Udc: è appoggio esterno


ALGHERO - Tecnicamente è appoggio esterno. Che in politica si traduce in sostegno all'Amministrazione sui singoli atti: è quanto deliberato dalla direzione locale dell'Udc Alghero riunitasi nella sede cittadina mercoledì sera. Una scelta probabilmente non facile quella assunta dai consiglieri Donatella Marino ed Alessandro Loi, dai dirigenti Lelle Salvatore, Nina Ansini e compagni, considerate anche le numerose progettualità avviate ed i primi importanti risultati conseguiti in città in soli tre anni di Amministrazione.

Dimissioni per l'assessore comunale ai Servizi Sociali Marisa Castellini. Invece, probabile che altre "pedine" importanti nello scacchiare politico-amministrativo presenti in Maggioranza su indicazione Udc, dal Parco di Porto Conte alla Secal (tutte realtà interessate da importanti miglioramenti), possano continuare a svolgere con professionalità il proprio compito.

Dopo il terremoto giudiziario che ha coinvolto il mese scorso l'ex vicesindaco ed assessore all'Urbanistica, il partito vive un momento difficilissimo. Non è mistero, infatti, che la figura e l'esperienza di Usai fossero da guida e collante. E la sua assenza probabilmente peserà non poco sulle dinamiche interne dello scudo crociato algherese. La stessa scelta di tenere il gruppo in "stand-by" in attesa di un ricompattamento col leader, oggi comprensibilmente ferito dall'inchiesta della Magistratura, rischia di creare nuove e prevedibili fratture.

ultimo aggiornamento ore 9.23
24/7/2017
La Giunta comunale di Alghero approva la delibera che riconosce la pubblica utilità dei terreni adiacenti alla Piazza San Marco e recentemente acquistati per poche decine di migliaia di euro da una società privata
© 2000-2017 Mediatica sas