Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaArresti › Cagliari: sequestrati 12chili di cocaina
Red 8 luglio 2017
Intensificato il controllo economico del territorio nel periodo estivo. Gli uomini della locale Guardia di finanza hanno sequestrato circa 12chilogrammi di cocaina, hanno effettuato quattro arresti ed una denuncia
Cagliari: sequestrati 12chili di cocaina


CAGLIARI - Con l’avvio della stagione estiva e in previsione di un elevato afflusso di turisti sull’Isola, si sono intensificati i controlli nel territorio cagliaritano, da parte della Guardia di finanza, nell’ottica di prevenire e reprimere i traffici illeciti in genere e garantire la sicurezza economico-finanziaria, a tutela dell’economia legale. L'iniziativa si concretizza, tra l’altro, attraverso l’aumento dei controlli nei confronti dei veicoli sospetti, lungo le principali arterie stradali isolane, negli scali portuali ed aeroportuali, con l’impiego di numerose pattuglie e delle unità cinofile del Comando provinciale di Cagliari.

Proprio nell’ambito di queste attività, giovedì pomeriggio, i finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria, insospettiti dall’atteggiamento circospetto di alcuni soggetti a Monserrato, lungo la Strada statale 554, li hanno pedinati e visti chiudersi all’interno di un’autofficina. L'irruzione nei locali ha consentito di trovare, nascosti in uno zaino, dieci panetti contenenti cocaina solidificata, risultata di elevatissima qualità, dal peso complessivo di oltre 11,5chilogrammi. Con l’aiuto delle unità cinofile in forza al Gruppo di Cagliari, sono scattate le perquisizioni, che hanno portato al ritrovamento di 4.300euro in contanti, probabilmente provento di precedente attività di spaccio. Le Fiamme gialle hanno quindi arrestato i tre responsabili, un 47enne, un 53enne ed un 57enne, già noti alle Forze dell'ordine, per acquisto, trasporto ed illecita detenzione di stupefacenti, che sono stati poi condotti nella Casa circondariale di Uta, a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Lo stupefacente, una volta suddiviso in dosi per lo spaccio, avrebbe fruttato una somma stimata intorno al milione di euro.

Nei giorni precedenti, sempre a Monserrato, nell’ambito del medesimo dispositivo di contrasto ai traffici illeciti, ai finanzieri in servizio non è sfuggita una “manovra” anomala e repentina operata da un’autovettura, alla vista del veicolo della Guardia di finanza. Rapidamente, le Fiamme gialle, insospettite dal comportamento del conducente, hanno raggiunto l’auto e, dopo i preliminari accertamenti effettuati nei confronti delle due persone presenti a bordo, hanno chiesto l’ausilio dell’unità cinofila, prontamente intervenuta sul posto. Il fiuto del cane antidroga Ambra ha dato ragione ai sospetti dei finanzieri, poichè ha segnalato, con molta insistenza, la presenza di stupefacenti a bordo dall’elevato principio attivo. Così, è scattata un’approfondita perquisizione del mezzo, finchè non è stata rinvenuta, ben nascosta all’interno di un vano appositamente ricavato vicino alla leva del cambio, una partita di cocaina purissima solidificata, del peso di 51grammi: la stessa, suddivisa in dosi per lo spaccio, avrebbe fatto guadagnare agli spacciatori circa 5mila euro. I due portotorresi fermati, di 25 e 37 anni, sono stati sottoposti ad ulteriori accertamenti, all’esito dei quali il primo, al volante, è stato tratto in arresto, mentre il passeggero è stato denunciato a piede libero, entrambi per la detenzione illecita di sostanze stupefacenti per fini di spaccio.

Sulla scorta delle indicazioni fornite dal Comando generale del Corpo, proseguiranno i controlli nelle località a maggiore vocazione turistica (tra le quali l’area del Cagliaritano) in vari ambiti di intervento della Guardia di finanza, in particolare, per prevenire e contrastare gli illeciti della “filiera del falso” (smercio e vendita di prodotti non sicuri e contraffatti), l’abusivismo commerciale, il lavoro “in nero” o “irregolare”, le violazioni alla disciplina dei prezzi, l’evasione fiscale, le irregolarità commesse a mezzo dei sistemi di pagamento alternativi ai canali bancari (money transfer), senza, tuttavia, trascurare i traffici illeciti di altro genere, come quello della droga.
Commenti
22/9/2017
L’attività odierna s´inserisce nel quotidiano controllo del territorio in cui sono impegnati i finanzieri del Comando Provinciale di Sassari, che ha consentito di individuare e sottoporre ad arresto, dall’inizio dell’anno, 23 soggetti dediti alla vendita di sostanze stupefacenti
22/9/2017
Il Tribunale di Tempio Pausania interviene dopo i disordini seguiti alla partita Arzachena–Pontedera. La Polizia di Stato esegue quattro misure cautelari
© 2000-2017 Mediatica sas