Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniPoliticaIl sindaco deve dedicarsi prima agli algheresi
Giorgia Vaccaro 11 luglio 2017
L'opinione di Giorgia Vaccaro
Il sindaco deve dedicarsi prima agli algheresi


La Bonino afferma che sono stati loro a chiedere che gli sbarchi avvenissero tutti in Italia, Renzi e Gentiloni, fulminati su Via Bellerio, hanno detto ciò che Salvini afferma da anni. Non si può accogliere tutti, non si può continuare con questi ritmi di sbarchi, l'Italia non può contenere l'Africa e soprattutto che il 90percento dei presunti profughi, non lo sono per nulla. Non scappano da guerre o dalla fame (son quasi tutti uomini, giovani, belli in forze, non ricordano lontanamente le immagini dei bimbi e degli adulti malnutriti), ma è solo una tratta di essere umani, la schiavitù del nuovo millennio, gestita dalle coop rosse (che si arricchiscono sulla pelle dei migranti), con l'ombra del terrorismo come dimostrano gli ultimi arresti a Bari.

Alla luce di questi ultimi avvenimenti ecco che compare un incontro, ad Alghero, tra sindaco (che avrebbe molte cose più importanti di cui occuparsi vista la grave situazione socioeconinica in cui versa la città), una docente universitaria (che dovrebbe essere neutrale rispetto a queste tematiche e non fare politica) e un promotore, incontro in cui si parlerà di investire, soprattutto monetariamente, sull'inclusione, sull'accoglienza, sul lavoro per gli “sbarcanti”. Ma nessuno pensa mai ai nostri poveri, ai nostri concittadini e connazionali che hanno perso il lavoro, ai disoccupati, ai pensionati al minimo che fanno letteralmente la fame e cercano il cibo nei cassonetti o tra gli scarti dei mercatini ortofrutticoli?

Nessuno pensa a noi italiani, agli algheresi, come se i nostri problemi non esistessero, come se noi non esistessimo. Si ricordano di noi quando si tratta di usarci come bancomat per pagare i conti, anche di questa invasione. Ma è arrivato il momento di dire basta, di chiedere di essere messi al primo posto come fanno gli altri Stati europei con i loro cittadini, che chiudono porti e schierano eserciti, ma che non vengono definiti razzisti, xenofobi o populisti. Come faranno in questi Stati, senza presunti profughi, a pagar le pensioni? A già, non sono loro a pagarle, a garantirle, ma quei pochi lavoratori, che ci sono, siano essi italiani o immigrati regolari. Perché sia chiaro che non siamo contro gli immigrati a prescindere, chi viene a lavorare regolarmente è il benvenuto, chi rispetta la nostra cultura, le nostre tradizioni è il benvenuto. Caro sindaco, in questo periodo in cui ha perso il totale controllo della sua Amministrazione, e dunque di Alghero, con gravi ripercussioni su tutti i cittadini, utilizzi il suo poco tempo rimasto per dedicarsi prima agli algheresi.

* coordinatrice cittadina di Noi con Salvini Alghero
Commenti
23:58
Il segretario nazionale del partito Christian Solinas interviene in seguito all´infelice frase che Beppe Grillo avrebbe pronunciato in un disco pub di Rimini. «Grillo chieda scusa ai sardi e ai sardisti, da noi soltanto l´“odore” di quasi cento anni di impegno e passione politica», dichiara il segretario
22/9/2017
A ottobre il congresso cittadino designerà il successore di Mario Salis alla guida del Partito democratico di Alghero. Crescono le iscrizioni in via Mazzini ma è normale: la diaspora degli scorsi anni aveva allontanato una grossa fetta Dem
© 2000-2017 Mediatica sas