Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaCronaca › Moby Prince: alla ricerca della verità
Red 13 luglio 2017
Nuovo appuntamento della campagna di sensibilizzazione dell’associazione 10 Aprile-Familiari vittime Moby Prince onlus. Venerdì sera, al Palazzo Ducale di Sassari, è prevista la proiezione del documentario “Buonasera, Moby Prince”, di Paolo Mastino del Tgr Sardegna
Moby Prince: alla ricerca della verità


SASSARI - Nuovo appuntamento della campagna di sensibilizzazione dell’associazione 10 Aprile-Familiari vittime Moby Prince onlus. Venerdì 14 luglio, alle ore 20.30, al Palazzo Ducale di Sassari, è prevista la proiezione del documentario “Buonasera, Moby Prince”, di Paolo Mastino del Tgr Sardegna.

Il lavoro cinematografico ripercorre i ventisei anni della storia del traghetto Moby Prince, incendiatosi dopo essere entrato in collisione con la petroliera Agip Abruzzo il 10 aprile 1991 nel porto di Livorno, in cui morirono 140 persone in attesa di soccorsi mai arrivati. «Dopo anni di verità processuali poco credibili e di comodo, finalmente la Commissione parlamentare d’Inchiesta, istituita a luglio 2015 in Senato, sta facendo luce su aspetti fino ad allora controversi e poco chiari».

Dopo il documentario, seguirà un incontro-dibattito «aperto a tutti i cittadini che hanno voglia di verità e giustizia», moderato da Anna Piras, caporedattore del Tgr Sardegna, a cui parteciperanno, oltre a Mastino, il sindaco di Sassari Nicola Sanna, i tre senatori sardi della Commissione d’Inchiesta Silvio Lai (presidente), Emilio Floris e Luciano Uras, il presidente dell’associazione 10 Aprile-Familiari vittime Moby Prince onlus Luchino Chessa. Una puntuale occasione per fare il punto del lavoro fin qui svolto dalla Commissione parlamentare a poco meno di sei mesi dalla fine del suo mandato.
Commenti
25/7/2017
Oggi pomeriggio, una 15enne ungherese è deceduta dopo essere travolta da un´onda ed essere caduta in acqua mentre stava su uno scoglio. Purtroppo inutili i tentativi di rianimazione
24/7/2017
Uccisa a colpi di machete nella casa a Kikambala in Kenia una località di mare di Mombasa
25/7/2017
Ieri, dopo una quindicina di giorni di controlli accurati eseguiti da parte degli agenti di Polizia penitenziaria del Reparto a cavallo della Casa di reclusione, a due detenuti, già sospettati da tempo, è stato sequestrato un cellulare
© 2000-2017 Mediatica sas