Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › Cpo, Piredda sferzante: «azione poco etica»
Antonio Sini 14 luglio 2017
Il sollecito di cinque componenti della Compitato Pari opportunità è stata letta come una fuga in avanti, un attacco politico al sindaco Mario Bruno. Sorpresa fra le altre componenti la Commissione, a partire dalla presidente
Cpo, Piredda sferzante: «azione poco etica»


ALGHERO – Il comunicato congiunto di cinque membri della Commissione Pari opportunità [LEGGI], Alessandra Mura, Pasqualina Bardino, Giovanna Caria, Paola Correddu e Giulia Dessole, sta scatenando un putiferio. Si critica soprattutto la smania di avere visibilità, cavalcando un tema, quello delle quote rosa, che l’Amministrazione Bruno ha rispettato. E la percezione palpabile è che il gruppo delle cinque si sia comportato come un'opposizione all’interno di una consiliatura, e così non è. E si sottolinea soprattutto che le dimissioni di Marisa Castellini e Gabriella Esposito non sono state ancora revocate.

E Speranza Piredda, votata presidente all’unanimità dalla commissione nel marzo scorso, si capisce che è infastidita, e molto, ma mantiene un aplomb invidiabile. «Non voglio commentare – afferma – dico solo che è stata un’azione poco etica. C’è in calendario una riunione per giovedì prossimo – chiosa- ed è questo il luogo deputato per condividere, prendere decisioni, e solo dopo commenterò, perché voglio capire».

E la convocazione recapitata a tutte le componenti da almeno una settimana lascia intendere che l’uscita delle cinque debba avere una lettura politica, imprescindibile. E il regolamento della Cpo è stato disatteso, non prima di aver affermato che chi ha deciso l’adesione deve osservarlo. Insomma, Piredda non se la sente di alzare la voce per richiamare tutti all’ordine, ma è chiaro che la fuga in avanti delle componenti la Commissione è stata presa male, e la riunione prevista per giovedì si annuncia infuocata.

Nella foto: la presidente Speranza Piredda
Commenti
19:44
«L’aspettativa creata dalle promesse fatte in campagna elettorale da parte del Movimento 5 stelle si è tramutata a distanza di circa 2 e anni e mezzo in un silenzio assordante, facendo cadere nel nulla le speranze di quanti hanno sostenuto il sindaco e la sua maggioranza». Lo dichiara il segretario cittadino di Autonomia popolare, Gavino Ruiu
© 2000-2018 Mediatica sas