Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariSportUniversità › Accordo UniCa-Coni
Red 15 luglio 2017
Accordo tra l´Università degli studi di Cagliari ed il Coni per incentivare la formazione universitaria dei grandi atleti e favorire la pratica sportiva degli studenti universitari: giovedì, la firma in Rettorato. «I grandi risultati sportivi costruiscono l’identità di una società», dichiara il rettore Maria Del Zompo
Accordo UniCa-Coni


CAGLIARI - Incentivare ed agevolare la partecipazione ai corsi universitari dei grandi atleti impegnati nella preparazione tecnico agonistica di alto livello, favorendo la conciliazione tra formazione sportiva di eccellenza e formazione universitaria, tutelando il diritto allo studio degli studenti che praticano attività sportiva agonistica: è il principale obiettivo del protocollo di intesa firmato giovedì dall’Università degli studi di Cagliari ed il Coni–Comitato regionale Sardegna. L’accordo, firmato nell’ambito della manifestazione “Unicacomunica 2017” dal rettore Maria Del Zompo e dal presidente del Coni Sardegna Gianfranco Fara, si rivolge nel dettaglio a rappresentanti delle nazionali che partecipano a competizioni individuali, ma anche agli atleti (per gli sport individuali) compresi tra i primi dodici posti della classifica nazionale all’inizio dell’Anno accademico di riferimento, agli atleti delle società degli sport professionistici di squadra: dal calcio (dalla serie A, ai Berretti ed alla Primavera) al basket (dalla A1 all'Under 20).

Ma al tempo stesso, potranno beneficiarne anche gli studenti coinvolti nella preparazione dei Giochi olimpici e Paralimpici invernali ed estivi, quelli che partecipano alle Universiadi, ai Campionati nazionali e Mondiali universitari, e quelli riconosciuti “atleta di interesse nazionale” dalla Federazione o dalle discipline sportive o dalla Lega di riferimento. Particolare attenzione sarà rivolta agli atleti di alto livello che si iscrivono al corso di laurea in Scienze motorie. «Il nostro Ateneo vuole essere sempre più vicino agli studenti – è il commento del rettore – nell’ottica dell’attenzione alle persone, e quindi alle loro aspirazioni. La crescita culturale dei nostri ragazzi non deve ostacolare lo sviluppo delle loro ambizioni sportive, e al tempo stesso gli atleti che intendono accedere all’alta formazione devono poterlo fare senza rinunciare a nulla. I risultati sportivi sono sempre molto importanti per l’identità di una società, quindi vanno sostenuti e preparati adeguatamente».

«Siamo molto contenti della firma di questo nuovo accordo – commenta Fara – Quella di Cagliari è tra le poche università italiane ad aver stipulato un’intesa di questo genere: è importante agevolare l’iscrizione degli atleti a Scienze motorie, un corso che sta facendo molto bene e che contribuisce in modo determinante alla crescita anche culturale e professionale dei nostri atleti. Per questo coinvolgeremo tutti i nostri associati. E’ un altro tassello nella meravigliosa collaborazione tra il Coni e l’Università di Cagliari». Lo scopo è anche quello di promuovere e diffondere lo studio e la pratica delle scienze motorie e sportive fino ai livelli più alti. Tra le agevolazioni previste nel protocollo per gli atleti indicati, l’iscrizione in regime di tempo parziale, l’accesso a servizi qualificati di sostegno allo studio dell’Università di Cagliari, l’accesso alle strutture, impianti ed attrezzature in collaborazione con il Cus per facilitare la preparazione sportiva, ma anche forme di flessibilità nelle date degli appelli d’esame in caso di impedimenti derivanti allo svolgimento di gare o impegni legati all’attività sportiva, ed una serie di altre agevolazioni.

Nella foto: un momento della firma
Commenti
22/11/2017
Il laureato in Fisica all’Università degli studi di Cagliari ha ottenuto il prestigioso riconoscimento per il progetto contenuto nella sua tesi di laurea: una microtecnologia per la diagnosi dello stato delle opere d´arte
© 2000-2017 Mediatica sas