Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Psd'Az, Ncd, Patto, FdI a lavoro. «Contrasto» e «costruzione»
M.V. 17 luglio 2017
Psd´Az, Patto Civico, Ncd e Fratelli d´Italia insieme per «analizzare la situazione politica ed amministrativa della città di Alghero». Parola d´ordine «contrasto all´amministrazione» e «costruzione di una vasta alternativa politica»
Psd'Az, Ncd, Patto, FdI a lavoro
«Contrasto» e «costruzione»


ALGHERO - Nonostante manchino ancora due anni dalla scadenza naturale del mandato amministrativo del sindaco Mario Bruno, le altalenanti condizioni di salute della maggioranza rinvigoriscono molti gruppi di opposizione che tentano di riorganizzarsi per presentare un'alternativa amministrativa credibile alla città di Alghero. E' il caso del Nuovo Centro Destra capeggiato dai consiglieri Piras e Salaris, del Partito Sardo d’Azione col componente della segreteria provinciale Mario Conoci, dell'ex sindaco Stefano Lubrano col suo Patto Civico e di Fratelli d'Italia, capitanata dall'ex assessore Gianfranco Langella.

Così nei giorni scorsi si è svolto un incontro al quale hanno partecipato i quattro gruppi politici con l’obiettivo di svolgere una analisi della situazione politica ed amministrativa della città. Nessuna sorpresa le conclusioni: «totale incapacità del sindaco di svolgere il proprio ruolo». «La sopravvivenza politica di questa maggioranza è perpetrata a danno della città e delle sue necessità sempre più impellenti che necessiterebbero di una maggioranza e di un sindaco forti e coesi» è l'analisi di Psd'Az, Ncd, patto Civico e FdI.

«In questa situazione, al di là di la di quanto potrà durare questo mandato amministrativo, è vista come sempre più impellente la necessità di costruire una alternativa politica sulla quale i cittadini possano far affidamento per amministrare Alghero facendola crescere e creando le condizioni per un benessere diffuso». Due le linee d'indirizzo deliberate: «doveroso contrasto all’attuale amministrazione» e «la costruzione di una vasta alternativa politica, con spirito civico, sopratutto con la individuazione e condivisone di precise scelte amministrative che riportino in città la buona amministrazione». Insomma, l'avvertimento è lanciato anche agli "amici" di Forza Italia: il laboratorio politico è aperto.

Nella foto d'archivio: Langella, Piras e Conoci
Commenti
20:11
E´ in evidente difficoltà e conscio del fatto che dovrebbe abbandonare lo scranno, mette in atto tutti gli artifizi che da politico navigato conosce benissimo, rimandando il tutto all´ultima data utile sperando in qualche folgorazione sulla Via Columbano pur di non dare le tanto odiate dimissioni
16/8/2017
Adesso è arrivato il momento di crescere, e cercare di sperimentare, ovviamente con le giuste e programmate tempistiche, anche e soprattutto nei momenti di grande afflusso come storicamente sono luglio e agosto
© 2000-2017 Mediatica sas