Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroSpettacoloMusica › Si apre il sipario per i 30 anni del Cgjf
Red 20 luglio 2017
Al via oggi la serata di inaugurazione del Cala Gonone Jazz Festival. La longeva manifestazione musicale aprirà al Teatro Comunale con la mostra fotografica “No Flash Please!”, che racconta i trent´anni del festival con gli scatti dei vari fotografi che negli anni si sono avvicendati
Si apre il sipario per i 30 anni del Cgjf


CALA GONONE - Al via oggi (giovedì), la serata di inaugurazione del Cala Gonone Jazz Festival. La longeva manifestazione musicale aprirà al Teatro Comunale con la mostra fotografica “No Flash Please!”, che racconta i trent'anni del festival con gli scatti dei vari fotografi che negli anni si sono avvicendati, primo fra tutti il fondatore dell'Associazione Intermezzo, Gino Crisponi grazie al quale ripercorriamo la storia della manifestazione nei suoi scatti più significativi”. A partire dalle ore 22, una prima serata di grande jazz con un’impronta di oltreoceano. Il maestro Antonio Ciacca riabbraccia il pubblico del festival di Cala Gonone con “Volare, the Italian American Songbook”, un disco composto negli Stati Uniti e proposto dal pianista con una diversa formazione, ma lo stesso spirito.

Domani, venerdì 21 luglio, le serate al tramonto all’Acquario si aprono con le attese e immancabili degustazioni e la musica di Luigi Tessarollo e Roberto Taufic in duo, alle 19. Un concerto da non perdere per la classe e la bravura dei due artisti. Tessarollo, considerato dalla critica tra i migliori chitarristi jazz in Italia, e Taufic, nato in Honduras, vissuto in Brasile, ma di origine palestinese, che di queste commistioni ne ha fatto una ricchezza culturale e stilistica trasposta in musica. Per questa seconda serata, alle ore 22, ci sarà da tenersi ben saldi alle poltrone quando il palco del Teatro Comunale sarà calpestato dai mostri sacri del fusion e jazz-rock. Randy Brecker, Mike Stern, Lenny White e Teymur Phell, in un quartetto già acclamatissimo e che finalmente sbarca in terra sarda per la gioia dei grandi appassionati.

I trent'anni del festival saranno segnati da molteplici attività collaterali per regalare al pubblico una grande rassegna di dieci giorni nella cornice del piccolo, incantevole borgo di Cala Gonone. Una breaking news per quanto riguarda i concerti alle Grotte del Bue Marino ed all'Acquario: il biglietto per i concerti alle grotte costerà 10euro e comprende, oltre all'ingresso allo spettacolo, il viaggio in traghetto garantito e senza fare, finalmente, noiose file alla biglietteria del porto. Ogni biglietto del festival da diritto, presentandolo all'ingresso, alla visita all'Acquario di Cala Gonone a soli 3euro (esclusivamente per la data nella quale il visitatore ha accesso al concerto). Valido anche il sabato per l'apertura straordinaria notturna, dalle 21 a mezzanotte, in una cornice magica e pittoresca.

Nella foto: Antonio Ciacca
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas