Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaElezioni › Italia attiva getta ombre su Nanni Campus
Red 21 luglio 2017
«Solo dubbi e ombre sulla candidatura a sindaco di Nanni Campus. Niente di personale, Italia attiva la ritiene superata e non adeguata al rinnovamento della politica. I partiti si assumano le proprie responsabilità. No fermo e deciso alle sole liste civiche come alternativa all´azione politica dei partiti», dichiarano i vertici del partito
Italia attiva getta ombre su Nanni Campus


SASSARI – Ieri (giovedì), si sono riuniti i coordinatori regionale Tore Piana, Provinciale Elena Vidili e comunale Alessio Paganini di Italia attiva, per discutere della situazione politica in seno al Comune di Sassari dopo la mancata presentazione della Giunta comunale nell’ultimo Consiglio. Italia attiva giudica un fatto gravissimo la situazione di totale paralisi dell’attività amministrativa dell’Amministrazione di Sassari con un sindaco «in totale ostaggio del proprio partito, il Pd, un fatto inusuale in quanto la storia ci insegna che a tenere in ostaggio i sindaci in genere sono stati da sempre i partiti alleati e non, come in questo caso, lo stesso partito che esprime il sindaco».

Ma a tenere banco, nella riunione di Italia attiva, che si era riunita per iniziare a analizzare i nomi che andranno a formare la lista dello stesso partito alle prossime Elezioni comunali, la notizia della candidatura dell’ex sindaco, ex consigliere regionale ed ex senatore Nanni Campus. Tale autocandidatura, lascia la Dirigenza di Italia attiva «completamente indifferente e priva di entusiasmo, in particolare a quanto si legge su alcuni organi di informazione, che lo stesso Campus chiede ed ottiene l’appoggio del Partito dei sardi, ma questo partito - affermano da Italia attiva - non è lo stesso che da anni governa la Regione e il Comune di Sassari rendendosi compartecipi primari delle disastrose azioni amministrative? Si proprio loro».

«Si legge inoltre che si scelga di presentarsi solamente con liste civiche, salvo poi affermarsi alleanze con due sigle di partiti tradizionali. Italia attiva ricorda ancora che Campus poco tempo fa aveva dichiarato di votare il Centrosinistra, come fa ora a mettersi in contrasto ed essere credibile? Italia attiva è convinta che per il rilancio di Sassari serva altro, marcatamente di Centrodestra in netta alternativa al Pd e ai partiti che stanno amministrando sia la città che la Regione, niente di personale verso la figura di Nanni Campus, ma basta con le minestre riscaldate», affermano il coordinatore comunale Alessio Paganini e la coordinatrice provinciale Elena Vidili.

«Le liste civiche sono il nascondersi degli uomini politici che non hanno il coraggio di manifestare le loro appartenenze. Italia attiva vuole e ricercherà un’alleanza di Centrodestra insieme a liste e partiti autonomistici e identitari che siano di netta alternanza al Pd e loro alleati e lavorerà per mettere insieme partiti, uomini che con idee chiare, programmi e alleanze possano dare quella svolta politico amministrativa cui Sassari ha bisogno. Su questo percorso, Italia attiva ci sarà, indifferenti alle uscite estive “da caldo” con una propria lista».

Nella foto: Elena Vidili
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas