Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSpettacoloTeatro › Applausi per la Rassegna del Gesto
Red 28 luglio 2017
Complimenti finali ed apprezzamenti alla chiusura della sesta edizione della “V”, l´iniziativa culturale organizzata dall´associazione teatrale Analfabelfica, che per sette serate ha animato la borgata di Santa Maria la Palma
Applausi per la Rassegna del Gesto


ALGHERO – Si è conclusa domenica, la Rassegna del Gesto “V”, l’iniziativa culturale che per sette serate ha animato la borgata di Santa Maria la Palma offrendo un ricco ventaglio di manifestazioni culturali all’insegna della creatività del gesto umano. Giunta alla sua sesta edizione, la Rassegna, realizzata dall’associazione teatrale Analfabelfica, in collaborazione con l’Obra Cultural dell’Alguer e con il Centro di aggregazione sociale Impegno rurale, con il patrocinio dell'Assessorato comunale alla Cultura ed il sostegno della Fondazione Meta, ha confermato il successo di una formula che, sul filo conduttore del gesto, ha proposto le più svariate espressioni del sapere e del fare umano. Nel suggestivo cortile del Centro di aggregazione Impegno rurale, autori ed interpreti hanno distillato arte e cultura ad un pubblico da grandi occasioni.

A dare il via al programma, è stato lo spettacolo “Human Wave”, un’emozionate performance di letture, musica e pittura dal vivo sul tema della emigrazione con Lucia Ferrati, Giorgio Donini e Giuliano Del Sorbo, che in 8', con gesto sapiente, ha dipinto simbolicamente, su una tela 10x2,20, l’incontro di due popoli attraverso l’unione delle piccole mani di due bambini. Il quadro è rimasto esposto per tutta la durata della rassegna, suscitando l’ammirazione di oltre 2mila persone, che si sono avvicendate nelle sette serate di eventi. Per volontà dell'artista, l’opera è stata da lui donata alle tre associazioni no profit promotrici della rassegna, affinché possano essere le beneficiarie dei proventi della vendita ai fini dello svolgimento delle loro attività sociali e culturali. Martedi 18 è andata in scena la prima delle tre produzioni dell’associazione Analfabelfica, per la regia di Enrico Fauro: Falstaff, alla quale ha poi seguito Sganarello Cornuto e che ha visto protagonisti ed interpreti i ragazzi del primo livello di formazione e gli adulti. In occasione della serata dedicata a Moliere, alla presenza dell’ambasciatore italiano alla Santa Sede Daniele Mancini, Fauro ha concluso la serata leggendo una toccante poesia tratta dal libro “Il vuoto è pieno di vita” (edizioni Nemapress) di cui il diplomatico è autore.

“Il Pane d’Augusto” è il titolo della performance di Giorgio Donini, nella quale l’artista di Urbino ha reso omaggio alla memoria di suo padre fornaio, impastando acqua e farina sulle note rossiniane del Barbiere di Siviglia e coinvolgendo un numeroso ed attento pubblico. “Il Lazzaretto di Capogalera (1722-1865)” edito da Carlo Delfino, è il libro che ha presentato Giacomo Oppia, con la partecipazione di Giuseppe Mele (docente di Storia all’Università di Sassari) intervistati da Salvatore Izza. Un’accurata ricerca, negli Archivi di Stato di Cagliari e Torino e nell’Archivio storico del Comune di Alghero, che costituisce un rilevante contributo alla storia della città. Poi, il testimone è passato alla spettacolo dal titolo “Cos’è la poesia”, che ha visto protagonisti Sante Maurizi e Daniela Cossiga, accompagnati al pianoforte da Simone Sassu, che hanno animato la serata con un viaggio di poesie da “leggere” e poesie da “sentire”, attraverso un'accurata ricerca e selezione di testi scritti e musicali che il pubblico ha apprezzato moltissimo attraverso calorosi applausi. La conclusione della sesta edizione, con lo spettacolo “Giovanna D’Arco” (che ha visto in scena gli allievi del secondo livello di formazione dell’Analfabelfica), è stata dedicata all’impegno sociale con l’adesione da parte della Rassegna del Gesto “V” al manifesto dell’Ilo contro lo sfruttamento del lavoro minorile. Alla presenza del sindaco Mario Bruno, la rappresentante per l’Organizzazione internazionale del lavoro Maria Gabriella Lay ha portato a tutti presenti il saluto delle Nazioni unite ed i ringraziamenti ai giovani allievi che hanno voluto dedicare il loro impegno alla diffusione di un problema mondiale che vede coinvolti 168milioni di minori costretti a lavorare, di cui almeno 85milioni impiegati in lavori pericolosi e che vivono in situazioni di sfruttamento ed abuso.

I prolungati applausi del pubblico hanno idealmente compiuto il gesto conclusivo della rassegna, con l’arrivederci alla settima edizione, nel 2018. Il giudizio su questa edizione, con più di 2mila presenze, lo ha sicuramente dato il pubblico, che ha seguito numeroso e con passione la rassegna per sette serate consecutive. Il costante livello di partecipazione è la più eloquente prova del lusinghiero esito dell’iniziativa, attraverso un’offerta culturale variegata, stimolante e coinvolgente, la valorizzazione ed il coinvolgimento dei giovani e, non ultimo, il gesto verso le borgate, un ponte fra centro e periferia urbana in nome della cultura. Accogliere gli artisti e le loro performances è stato un vero privilegio ed un onore per gli organizzatori, oltre che un forte stimolo educativo per i giovani allievi dell’Analfabelfica e lo spazio del cortile del Centro di aggregazione Impegno rurale di Santa Maria la Palma, magistralmente allestito dalla creatività del flower designer algherese Tonino Serra e dalla magia delle luci di Tony Grandi, ha consentito anche ai giovanissimi allievi dell’associazione Analfabelfica di dar prova delle loro passioni, dei loro interessi, del loro impegno e della loro serietà. La Rassegna da atto che le proposte culturali restano sempre, pur fra tante difficoltà, una carta vincente ed i risultati raggiunti dai ragazzi fanno ben sperare negli adulti del domani.
Commenti
16:38
Venerdì 22 dicembre, il Teatro Civico di Alghero ospiterà la prima di “Una Signora Costituzione. Settant’anni, e non li dimostra”, di Antonio Budruni, per celebrare il 70esimo anniversario della nascita della “Costituzione più bella del mondo”. Al via la prevendita dei biglietti rappresentazione teatrale
10:25 video
Sold out al Teatro Civico di Alghero, per la prima della tournèe isolana dell´attore romano, che ha aperto la Stagione del Cedac nella Riviera del corallo, nell´ambito del Circuito multidisciplinare dello spettacolo in Sardegna
11/12/2017
Applausi convinti al Teatro Comunale di Sassari, per un classico senza tempo. La replica, che ha chiuso la Stagione lirica 2017, si è tenuta ieri pomeriggio
© 2000-2017 Mediatica sas