Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroPoliticaTurismo › «Turismo, buon passo avanti»
Red 29 luglio 2017
Lo ha dichiarato Luigi Crisponi, vicepresidente della Quinta Commissione regionale che ha elaborato il testo e relatore di minoranza in aula
«Turismo, buon passo avanti»


NUORO - «L'approvazione in Consiglio regionale del Testo unico sul Turismo è un buon passo in avanti». Lo ha dichiarato Luigi Crisponi, vicepresidente della Quinta Commissione regionale che ha elaborato il testo e relatore di minoranza in aula.

«Ora bisognerà attendere i previsti centottanta giorni per le direttive di attuazione come stabilito all'articolo 12 per definire al meglio vari aspetti che stanno animando il dibattito nel mondo delle imprese. Si è individuato unitariamente lo strumento delle direttive assessoriali per evitare di irrigidire il testo, che potrebbe necessitare di cambiamenti nel prossimo futuro senza dover attendere i trentatre anni passati dalla stesura delle norme precedenti», sottolinea l'ex assessore.

«In alcuni articoli, come quello dell'istituzione dello Iun (Identificativo univoco numerico) per le strutture ricettive extralberghiere che si iscrivono sui portali on-line, la Sardegna si pone all'avanguardia in Italia. Ma ritengo una conquista e un mezzo miracolo che di turismo finalmente si sia discusso in Consiglio regionale, anzichè relegarlo alla consuetudine dei soliti convegni o alle inutili passerelle», conclude Crisponi.

Nella foto: il consigliere regionale Luigi Crisponi
Commenti
19/2/2018
Il Comune di Sassari è in questi giorni in Repubblica ceca per presentare il bando sulle “Zone F4”, le aree del territorio comunale che possono accogliere nuovi insediamenti turistico-alberghieri
19/2/2018
Giorgio Murru, direttore del museo della statuaria preistorica sarda, con sede a Laconi, ha spiegato, nel corso dell’intervento, che scavi recenti, realizzati a Nurallao ed a Samugheo, hanno restituito testimonianze assai rilevanti che fanno pensare ad una continuità dell’antica religione dei sardi almeno fino all’alba dei nuraghi
© 2000-2018 Mediatica sas