Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaArresti › Ecstasy ad Alghero, fermato il pusher
P.P. 2 agosto 2017
Nei guai un 23enne ittirese trovato in possesso di 23 grammi di sostanza stupefacente, una pistola scacciacani a tamburo, priva di tappo rosso, 15 cartucce a salve ed altro materiale compromettente
Ecstasy ad Alghero, fermato il pusher


ALGHERO - Prosegue incessantemente l’attività antidroga della Compagnia Carabinieri di Alghero che, nell’ambito della campagna di incremento dei servizi di prevenzione e repressione illeciti connessi al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel periodo estivo, hanno arrestato un 23enne ittirese già noto alle forze dell’ordine. Per lui l'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione di Alghero hanno sorpreso ieri sera il pusher ittirese mentre percorreva la via I Maggio ad Alghero. L’atteggiamento del ragazzo ha immediatamente ingenerato sospetti nei militari che hanno proceduto dapprima alla perquisizione sul posto, rinvenendo all’interno di uno zainetto una confezione in cellophane che conteneva 20 grammi di ecstasy, un bilancino e vario materiale per il confezionamento.

La successiva ispezione nel suo appartamento ha permesso di scoprire una pistola scacciacani a tamburo, priva di tappo rosso, 15 cartucce a salve ed altro materiale compromettente. L’ecstasy sequestrata, purtroppo sempre più alla ribalta delle cronache nazionali per il numero di vittime che si lascia alle spalle, specie tra i più giovani, sarà oggetto di specifiche analisi prima di essere distrutta.

L’arrestato ha trascorso la notte presso le camere di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Alghero. Nella mattinata odierna, in sede di giudizio per direttissima, l’Autorità Giudiziaria ha concordato pienamente con l’operato dei militari e, dopo aver convalidato l’arresto, ha applicato la misura cautelare in carcere. Il 23enne è stato quindi tradotto presso la casa circondariale di Sassari – Bancali, dove si trova attualmente recluso.
© 2000-2017 Mediatica sas