Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaArresti › Piantagione di cannabis: ittirese in manette
Red 4 agosto 2017
Prosegue incessantemente l’attività antidroga della Compagnia dei Carabinieri di Alghero nell’ambito della campagna di incremento dei servizi di prevenzione e repressione illeciti connessi al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel periodo estivo
Piantagione di cannabis: ittirese in manette


ITTIRI - Prosegue incessantemente l’attività antidroga della Compagnia dei Carabinieri di Alghero nell’ambito della campagna di incremento dei servizi di prevenzione e repressione illeciti connessi al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nel periodo estivo. Una piantagione di cannabis indica è stata scoperta e sequestrata in località Luros, ad Ittiri.

Ad entrare in azione sono stati i militari delle Stazioni di Ittiri e Putifigari, dipendenti dalla Compagnia di Alghero, che in un appezzamento di terreno adito a coltivazione, di difficile accesso, hanno scoperto e sequestrato 123 piante di cannabis indica con un altezza che va da 50centimetri a 2metri circa e che sarebbe diventata marijuana di ottima qualità destinata al mercato del sassarese. I servizi di appostamento dei Carabinieri, nascosti tra la vegetazione, hanno permesso di arrestare un 45enne ittirese che, non accortosi dei militari, si era recato nell’appezzamento di terreno per controllare che la piantagione fosse regolarmente irrigata.

L’ittirese è stato quindi arrestato in flagranza di reato per coltivazione di stupefacenti, ed accompagnato nella casa circondariale sassarese di Bancali, dove attualmente si trova recluso.
23:16
Ieri, i poliziotti del locale Commissariato di Pubblica sicurezza hanno arrestato un 26enne originario del luogo, in esecuzione di un mandato di arresto europeo. L’uomo è stato individuato quale responsabile della tentata rapina consumata ad aprile, in un pub di Heidelberg, in Germania, durante la quale ha aggredito due persone, procurando loro diverse lesioni
20:19
Dopo circa due mesi di indagini, i Carabinieri del locale Nucleo operativo e radiomobile del Reparto territoriale hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Procura della Repubblica nel Tribunale di Tempio Pausania, che ha concordato con l’attività svolta dai militari, nei confronti di un 34enne olbiese, responsabile di aver commesso undici furti ed averne tentati almeno altri cinque all’interno dell’Hotel Geovillage
© 2000-2017 Mediatica sas