Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSportCalcio › Latte Dolce: confermato Andrea Congiu
Red 7 agosto 2017
«La società crede in me, voglio ripagare questa fiducia», dichiara entusiasta l´airone biancoceleste, pronto a spingere in alto con i suoi gol la compagine sassarese
Latte Dolce: confermato Andrea Congiu


SASSARI - Sassari calcio Latte Dolce: Andrea Congiu, un'altra riconferma nel segno della continuità. Esulta imitando il volo dell'airone, retaggio dei tre anni trascorsi in forza al settore giovanile del Brescia a contatto con la ribalta del professionismo. Anche su di lui la società del direttore generale Adriano Fantoni ha scelto di scommettere ancora una volta, per dare seguito al progetto e contemporaneamente offrire a mister Massimiliano Paba una pedina da scacchiera utile a completare la rosa del team prossimo protagonista della serie D.

Un'altra stagione al Sassari calcio Latte Dolce: cosa significa per te?
«Sono molto contento di essere ancora tra i riconfermati e rappresentare ancora il Sassari calcio Latte Dolce in serie D dopo la straordinaria salvezza raggiunta l'anno scorso. Significa che la società crede tanto in me, come ha fatto in questi cinque anni: farò di tutto per ripagare al meglio questa fiducia».

Lo scorso anno la storica salvezza: il ricordo più bello?
«Il ricordo più bello penso sia stato proprio il momento in cui abbiamo raggiunto la salvezza matematica, traguardo storico per la società. È stato un anno molto duro e quel momento è stato proprio una grande liberazione, una gioia incredibile».

Che squadra è quella che si appresta ad affrontare il prossimo campionato di serie D?
«Quest'anno c'è stata un grande rivoluzione dal punto di vista della rosa. Molti sono andati via dopo tanti anni in cui avevamo giocato tutti insieme, ma sono arrivati dei giocatori di grande esperienza che aumentano notevolmente il tasso tecnico e professionale della squadra e, insieme a loro, dei giovani di grande prospettiva».

Prime impressioni a pochi giorni dallo start della preparazione?
«Le prime impressioni sono senz'altro buone. Sembra ci sia tanta voglia da parte dei giovani di mettersi a disposizione, di mettersi in gioco e ascoltare i consigli dei grandi, questa penso sia una grande cosa, specialmente se si vogliono raggiungere importanti traguardi e considerato il fatto che siamo una rosa profondamente rinnovata. Dei tre nuovi acquisti cosiddetti over c'è poco da dire, non scopro certo io le loro qualità, le loro carriere parlano da sole. Sono contentissimo di poter lavorare a stretto contatto con loro e imparare. Devo e posso crescere ancora tanto penso e sono sicuro che loro mi daranno una grande mano».

Quali sono i vostri obiettivi stagionali?
«Gli obiettivi non cambiano rispetto all'anno scorso. Non possiamo che combattere per raggiungere la salvezza quanto prima, senza montarci la testa. Ogni partita sarà una battaglia quindi prima accumuliamo punti utili alla salvezza e meglio è. I miei obiettivi personali come detto prima riguardano sicuramente la crescita personale dal punto di vista tecnico e caratteriale. Punto ad accumulare più presenze possibili e di buon livello, perché essendo ancora relativamente giovane e avendo iniziato a giocare all'età di cinque anni, è ovvio che io speri di raggiungere categorie importanti e fare il professionista, anche se riconosco che sia sempre più difficile. Io però darò sempre il massimo, cercando magari di accompagnare alle buone prestazioni anche qualche gol, pur essendo un difensore centrale».

Quanto è importante il fatto che la rosa sia composta in gran parte da sassaresi e sardi?
«Penso sia una grande cosa essere per gran parte sassaresi e sardi. Spesso si pensa che chi arriva da fuori sia necessariamente più forte: delle volte è giusto guardare al mercato d'oltre Tirreno, ma è giusto sottolineare che qui sull'Isola ci sono tanti giocatori forti, che sentono forte l'appartenenza alla maglia e e il senso appartenenza, cose che permettono loro di tirare fuori quel qualcosa in più».

Un messaggio dell'Airone ai mondo biancoceleste?
«Faremo di tutto per mantenere la categoria, daremo il massimo ogni singolo momento della stagione, con la grande voglia di fare bene e magari anche stupire».

Nella foto: Andrea Congiu
Commenti
17:14
La 16enne calciatrice della Sassari Torres femminile è stata convocata per il raduno della Nazionale Under 17, che si svolgerà a Norcia da domenica 27 agosto a domenica 3 settembre. In programma, una doppia amichevole contro la Grecia
© 2000-2017 Mediatica sas