Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroTurismoTurismo › Spiagge affollate, locali completi. E' Ferragosto ad Alghero: fuochi
M.S. 15 agosto 2017
Dati positivi in tutti i settori. Crescono gli arrivi in aeroporto, hotel al completo, ristoranti in affanno. La Riviera del Corallo non tradisce le aspettative. Attesa per lo spettacolo pirotecnico dal porto turistico
Spiagge affollate, locali completi
E' Ferragosto ad Alghero: fuochi


ALGHERO - Spiagge affollate, difficile trovare un fazzoletto di sabbia dove stendere asciugamano e lettino. Ma i dati positivi riguardano tutti i settori turistici e dei servizi: Crescono gli arrivi in aeroporto, hotel al completo, ristoranti in affanno. Difficile trovare un tavolino senza prenotazione. Così la Riviera del Corallo non tradisce le aspettative.

Le prenotazioni in hotel, b&b, case vacanze, agriturismi, appartamenti e campeggi registrano ottimi andamenti sulle prenotazioni per tutto il mese di agosto. Musica e divertimento per tutti i gusti: numerosi i locali che programmano dj-set e concerti, mentre per i più scatenati l'appuntamento è in discoteca.

21 minuti di spettacolo pirotecnico. Tutto pronto per i tradizionali fuochi organizzati dall’Amministrazione Comunale e dalla Fondazione Meta. Il primo botto è previsto per ore 22.30 in punto presso l’area portuale, ma i colori potranno essere visti da tutti i bastioni e sul lungomare. Un appuntamento molto atteso quello dello spettacolo pirotecnico della notte del 15 agosto, un gioco di luci e colori sul mare che celebra Alghero e la sua storia.
21:46
Il Comune di Sassari è in questi giorni in Repubblica ceca per presentare il bando sulle “Zone F4”, le aree del territorio comunale che possono accogliere nuovi insediamenti turistico-alberghieri
18/2/2018 video
Presentata la guida ai luoghi francescani della Sardegna: in prima fila con lo splendido complesso monumentale ubicato nel cuore della città vecchia, Alghero. Le parole dell´assessore regionale Barbara Argiolas
19/2/2018
Giorgio Murru, direttore del museo della statuaria preistorica sarda, con sede a Laconi, ha spiegato, nel corso dell’intervento, che scavi recenti, realizzati a Nurallao ed a Samugheo, hanno restituito testimonianze assai rilevanti che fanno pensare ad una continuità dell’antica religione dei sardi almeno fino all’alba dei nuraghi
© 2000-2018 Mediatica sas