Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaArte › Ietta Are: mostra video-fotografica al Distretto
Red 19 agosto 2017
“Coloridisogniacquarello” il titolo della mostra che sarà inaugurata questa sera presso il Distretto della Creatività di Alghero. Rimarrà visitabile fino al 26 agosto dalle ore 19 alle 22, tutti i giorni
Ietta Are: mostra video-fotografica al Distretto


ALGHERO - La commissione artistica di Res Publica presenta la mostra video-fotografica “coloridisogniacquarello” di Ietta Are. La mostra si terrà dal 19 al 26 agosto 2017 presso il Distretto della Creatività di Alghero. Gli orari della mostra, ad eccezione di quelli della serata d’inaugurazione che inizierà alle 21, sono dalle 19 alle 22. I colori, le atmosfere sognanti, la ricerca di effetti acquerellati, le caratteristiche salienti degli scatti. Gli ingrandimenti fotografici esposti sono tratti da vari video che saranno proiettati in tre serate durante la stessa settimana. Argomenti portanti: Il territorio Sardegna, le donne nel territorio stesso.

Le serate, condotte da Gian Luigi Pirovano, inizieranno alle 21, e si articoleranno nel seguente modo: Nella serata di inaugurazione, sabato 19 agosto, si proietteranno, seguendo il filo del territorio Sardegna, i seguenti video: “Noi Cittadine”, su Alghero città, zone limitrofe e centro storico, e le donne che ne percorrono le strade ed i luoghi. “Un viaggio”, itinerario di scoperta geo-mineraria dai siti di Piscinas nell’iglesiente attraverso il bosano, le miniere di Calabona di Alghero, sino a quelle dell’Argentiera. “Lo sguardo di Stefanino”, dedicato al libro del poeta minatore Manlio Massole “ Stefanino nacque ricco”, che sviluppa i temi del lavoro e delle lotte in miniera, e quelli dell’Umanità in fratellanza.

Nella serata intermedia di mercoledì 23 agosto si aggiungeranno i seguenti video, a tema personalità di donne: “Lucedibisso”, dedicato al Maestro di Bisso Chiara Vigo, depositaria dell’arte del bisso, fotografata, tra spiritualità, tradizioni ed antichi riti, anche nel suo atelier a S. Antioco. “Femminile singolare” , autobiografico, sulle donne dall’infanzia alla maturità, e sul loro autosostegno. Interverrà alla serata il Maestro di Bisso Chiara Vigo.

Nella serata conclusiva di sabato 26 agosto si concluderà coi seguenti video, trattando l’argomento della creatività al femminile: “Forte Soave Anna”, con e per Anna Borghi, danzaterapeuta e poeta, in immagini di eleganti e poetiche movenze, ambientate in spiagge del nostro litorale, da Maria Pia a Porto Ferro, supportate dalla poetica dell’autrice. “I sogni di Loredana”, con e per la scultrice di abiti da sogno Loredana Zara, di Cagliari, in un percorso onirico ambientato tra i ginepri del lido di Alghero, in mezzo alle sue sculture antropomorfe ed a colorati veli da indossare.

“Verdefucsia des outre mers” con e per Marie Pinard, artista di origine bretone che ha risieduto ad Alghero. Il video si snoda in una immaginaria corrispondenza autobiografica, per mettere in risalto la sartoria estrosa da un lato, e le foto d’impressione dall’altro. Location il territorio di Alghero, dagli uliveti dell’entroterra attraverso la costa sino al parco Naturale di Porto Conte. Parteciperà alla serata la scultrice e sarta Loredana Zara e l’artigiana delle stoffe Marie Pinard. Letture poetiche di Clara Farina.
Commenti
19:46
Inaugurato ieri pomeriggio, nella casa di riposo di Via Pasubio, il nuovo presepe Blu, ideato e donato al Comune di Sassari dall´Accademia di Belle arti Sironi
12/12/2017
Il Circolo culturale sardo “Eleonora d’Arborea”, appartenente alla Federazione associazioni sarde in Italia, organizza per venerdì 15 dicembre un evento congiunto, patrocinato dal Comune di Padova, dal Comune di Sassari e dal Comune di Alghero
12/12/2017
Da venerdì 15 dicembre a lunedì 15 gennaio, il Circolo culturale Aristeo, in collaborazione con l’Archivio Storico comunale di Sassari, promuove un percorso espositivo sulla statuaria urbana in vista della realizzazione di un monumento ad Enrico Costa, celebre cantore della città
© 2000-2017 Mediatica sas