Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSaluteSanità › Ginecologia e Ostetricia riparte. Speranza Piredda la responsabile
S.O. 19 agosto 2017
E' stata nominata a capo del reparto nella struttura ospedaliera algherese. La stimata professionista vanta una lunga esperienza medico-sanitaria. Di fatto, succede allo scomparso primario Nanni Urru
Ginecologia e Ostetricia riparte
Speranza Piredda la responsabile


ALGHERO - E' la 62enne dottoressa algherese Speranza Piredda (nella foto) la nuova responsabile del reparto di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale Civile di Alghero. Già braccio destro dell'ex primario Nanni Urru recentemente scomparso, la Piredda è una stimata professionista che vanta una lunga esperienza nel campo medico-sanitario.

La disposizione a capo del reparto è stata firmata nei giorni scorsi ad opera del direttore generale dell'area socio-sanitaria territoriale dell'Azienda Tutela Salute Sardegna (incarico temporaneo ex art.18). Per la nuova responsabile del delicato servizio, previsto e confermato tra le specialità presenti nel nuovo presidio ospedaliero di Alghero-Ozieri, così come ridisegnato con la nuova rete ospedaliera regionale, si tratterà di dare nuovo impulso ad un reparto negli ultimi anni cresciuto molto nonostante i limiti strutturali che ne hanno nel tempo limitato l'operatività.

Speranza Piredda, ginecologa, è molto impegnata anche nel sociale. Già a capo della Rete delle Donne di Alghero, è la presidente della neonata Commissione Pari Opportunità del Comune di Alghero, organo consultivo e propositivo del Consiglio Comunale e della Giunta recentemente costituito in città con sede nel Palazzo Comunale.
Commenti
21/9/2017
«Non ci sorprende la sentenza del Tar: già dal 2015 l´Assessorato aveva chiesto alla Asl di Nuoro di fare chiarezza sul project assegnando, all´allora commissario, questo specifico obiettivo». Cosi l´assessore regionale della Sanità Luigi Arru commenta il pronunciamento del Tribunale amministrativo di Cagliari che ha, di fatto, annullato il project financing di Nuoro
21/9/2017
La Sardegna è la prima Regione in Italia, insieme al Friuli Venezia Giulia, ad aderire al Sistema di sorveglianza della mortalità materna istituito presso l’Istituto superiore di sanità
© 2000-2017 Mediatica sas