Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCulturaModa › Claudio Vendramin: da Sassari all´Etiopia
Red 21 agosto 2017
Addis Abeba, Etiopia, partendo da Sacile in Friuli, passando per la Sicilia e la Sardegna, sua amata terra d’adozione. Questa la storia dell´art designer e professore di Progettazione al dipartimento di Design della moda al Liceo artistico Filippo Figari
Claudio Vendramin: da Sassari all´Etiopia


SASSARI - Addis Abeba, Etiopia, partendo da Sacile in Friuli, passando per la Sicilia e la Sardegna, sua amata terra d’adozione. Questa la storia di Claudio Vendramin, art designer e professore di Progettazione al dipartimento di Design della moda al Liceo artistico Filippo Figari di Sassari, che dal 2015 lavora come volontario in Etiopia per una serie di progetti che si propongono di lanciare ed incentivare l’autonomia economica ed un iniziale spirito per l’attività imprenditoriale della gioventù africana, offrendo le sue conoscenze e la sua esperienza nel campo del project design, della moda e della comunicazione visiva, coinvolgendo le abilità artigianali locali.

La sfida è grande, ma la possibilità di coinvolgere giovani e donne in difficoltà che possano studiare ed apprendere l’arte della creazione di modelli che fondano tradizione e modernità, qualità e stile è un obiettivo ammirevole. A questo proposito, va ricordato come Vendramin sia stato il trainer per le donne dell’associazione no profit Sara Center Cannizzaro (che si occupa appunto di formazione), che hanno prodotto i prototipi di una collezione unendo la qualità del cotone locale con l’arte del ricamo. Trasferirsi nella moderna capitale etiope è stata un’avventura, una città con milioni di abitanti ed una popolazione giovanissima dove è forte la richiesta di formazione ed educazione all’arte, al design, alla grafica, alla moda e dove la vetrina della creatività di una società in fermento si concretizza anche in iniziative come l’Hub of Africa fashion week, nella quale il professore del liceo sassarese ha presentato una collezione di moda in tandem con Genet Kebede, famosa ed apprezzata designer locale curando anche lo stand espositivo della ditta Paradise Fashion all’Africa Sourcing.

Vendramin il Continente africano lo conosce da tempo; le basi per una permanenza stabile si creano alla fine degli Anni Novanta, ad Asmara, in Eritrea, dove segue la moglie che si trasferisce per motivi di lavoro legati al Ministero degli Affari esteri. Dopo gli studi di grafica ad Udine, l’Accademia di belle Arti a Venezia, Design del corallo ad Alghero, Moda a Cortina d’Ampezzo e l’insegnamento con la cattedra di Design della moda a Sassari, ad Addis Abeba, partendo dal design etiopico, sperimenta nuovi tessuti realizzati con telai artigianali, filati e cotoni locali con un risultato di forte impatto grafico. Ad ottobre 2016, all’Istituto Italiano di Cultura, si inaugura la mostra “Fashion esperiences ethio-italian creations” di cui Vendramin è stato il curatore e dove si integrano prototipi ed illustrazioni di moda realizzati dagli studenti del Liceo artistico di Sassari, in un percorso espositivo che ha unito la creatività italiana con originali creazioni etiopiche. Continui contatti con designer locali, professionisti del settore e scuole di moda (fra tutte Next design fashion college) hanno consentito a Claudio di arricchire il suo bagaglio di conoscenze che potrà portare nella scuola di Sassari una volta di ritorno in Italia. I tessuti creati dal designer sono stati presentati a luglio dalla ditta Etiopica paradise fashion a Pure London nella capitale britannica e con ogni probabilità saranno presentati anche per gli eventi di moda previsti a Dubai a settembre.
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas