Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSanità › «Nessuna chiusura del Marino, sarà day surgery»
S.O. 24 agosto 2017 video
Smentita categorica dai vertici dell´Ats ogni ipotesi di dismissione dell´Ospedale Marino, che sarà polo della Riabilitazione, della Lungodegenza e delle chirurgie ambulatoriali multidisciplinari; polo delle attività territoriali e centro di eccellenza per l´Oculistica. Uno stralcio video delle conclusioni del sindaco Mario Bruno nel tavolo con primari e capigruppo, Francesco Enrichens e Giuseppe Pintor
«Nessuna chiusura del Marino, sarà day surgery»


ALGHERO - Nessuna chiusura dell'Ospedale Marino, ma una riorganizzazione complessiva dei servizi tra le due strutture. Al Civile il trattamento dei pazienti acuti e la Chirurgia maggiore, con tutte le specialità previste nel nuovo presidio unico di area omogenea Alghero-Ozieri. L'Ospedale Marino sarà polo della Riabilitazione, della Lungodegenza e delle chirurgie ambulatoriali multidisciplinari; polo delle attività territoriali e centro di eccellenza per l'Oculistica. Rimarrà la Radiologia e la risonanza magnetica con una vocazione al day surgery.

Smentita dai vertici dell'Azienda per la Tutela della Salute (Ats), davanti al sindaco Mario Bruno, a tutti i direttori delle strutture complesse e i reparti sanitari algheresi, ai capigruppo consiliari riuniti a Porta Terra (tutti presenti), ogni ipotesi di dismissione del Marino e confermato l'indirizzo aziendale alla riqualificazione strutturale e al miglioramento complessivo dell'offerta sanitaria nel territorio. Al tavolo del confronto, il direttore sanitario dell'Ats, Francesco Enrichens, e il Direttore dell'Area Socio Sanitaria di Sassari (Assl) Giuseppe Pintor.

Dal 1 settembre prenderà avvio il processo che andrà ad accentrare il corpo operatorio di Ortopedia e Traumatologia tutt'ora presente nell'Ospedale Marino presso l'Ospedale Civile, confermando la divisione organizzativa delle due strutture. C'è un gruppo di lavoro costituito che fa capo al direttore del presidio ospedaliero di Alghero, Elio Manca, col compito di raccogliere tutte le criticità ed assicurare insieme all'Area socio sanitaria locale l'adeguamento strutturale e funzionale delle attività, di concerto con tutti i direttori di dipartimento.

«Incontro proficuo per quanto irrituale - sottolinea il sindaco di Alghero - che ha prodotto il risultato auspicato e la convergenza di tutti i primari ospedalieri: gradualità e distinzione delle funzioni tra i due ospedali, che manterranno una centralità nell'offerta sanitaria. Il confronto è servito anche per raggiungere un'accordo sugli obbiettivi richiesti per ottenere il Dea di Primo livello, mettendo i primari stessi nelle condizioni di operare per raggiungere la qualità e i numeri necessari. Naturalmente continueremo a vigilare» conclude Mario Bruno.
Commenti

16/12/2017
La struttura è considerata un «modello per la Sardegna», come hanno sottolineato il presidente della Regione Francesco Pigliaru e l´assessore regionale della Sanità Luigi Arru, presente questa mattina alla cerimonia
15/12/2017
Linee di indirizzo per l’Azienda regionale per l’emergenza-urgenza: arrivano dalla Giunta regionale e serviranno per garantire la coerenza con le funzioni ed i compiti ad essa attribuiti dalla legge
© 2000-2017 Mediatica sas