Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniDisserviziRifiuti, dilettanti allo sbaraglio
Salvatore Marrosu 29 agosto 2017
L'opinione di Salvatore Marrosu
Rifiuti, dilettanti allo sbaraglio


Sono un cittadino pagante regolarmente la TARI e voglio segnalare una grave incongruenza del servizio di Raccolta e Smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Con l’entrata in vigore dell’Ordinanza Sindacale che regolamenta il Servizio di Nettezza Urbana, per le zone Marrone (Agro) è previsto che plastica e carta possano essere depositate “tutti i giorni” dalle 20,00 alle 06,00 negli appositi punti di raccolta “istituendi” in diversi punti delle strade di accesso in città.

L’incongruenza (uso un’eufemismo) consiste nel fatto che tali punti di raccolta sono ancora da istituire (ed in tal senso gli uffici comunali preposti mi hanno informato di aver sanzionato la Ditta Aimeri per il ritardo) ma nel frattempo è stato interrotto il ritiro che prima avveniva il lunedì per la plastica ed il martedì per la carta, dei cumuli che si formavano in prossimità delle vie di accesso dall’agro in città (De Gasperi, Viale delle Resistenza, Giov. XXIII, ecc.); la nobile motivazione adotta: “cosi si eliminano i cumuli di buste agli ingressi di Alghero” sta producendo l’effetto contrario.

I mucchi che prima si formavano solo il lunedì ed il martedì (a mezzogiorno erano quasi sempre spariti) ora sono presenti tutti i giorni perché la Ditta è in grave ritardo e nel frattempo l’Assessore competente (?) ha deciso di non far ritirare plastica e carta dei residenti nell’agro. Può sempre andare all’eco-centro, mi è stato risposto e, all’osservazione che dovevo percorrere ulteriori 5 km. in aggiunta a quelli già percorsi per scendere da campagna in città mi è stato fatto notare (seppur sommessamente) che pagavo una tariffa ridotta!

Ora, passi che i cassonetti posizionati in città sono sporchi, maleodoranti e scomodi; passi che l’eco-centro (una delle poche cose che funzionava nella passata gestione) è diventato una cosa dove se ti va bene fai mezz’ora di fila a causa del continuo transito di mezzi aziendali durante gli orari di apertura al pubblico; passi che non viene data alcuna indicazione alle centinaia di “non residenti” ospiti delle numerose case vacanze “in nero” o delle seconde case “non paganti TARI” circa orari e modalità di conferimento e differenziazione ma, sentirsi dire che “stiamo istituendo” le isole e nel frattempo vada all’eco-centro è una cosa che a un cittadino che paga oltre 400 euro di TARI un po’ lo faccia adirare.
29/8/2017
Per recuperare adeguate scorte nei serbatoi, indispensabili per far fronte ai consumi elevati di questi giorni, questa notte e domani, mercoledì 30 agosto, saranno effettuate due chiusure notturne dell’erogazione dalle ore 22 alle 5. Esclusi Ortobene ed ospedali, dove il servizio resterà garantito h24
© 2000-2017 Mediatica sas