Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaSicurezza › Anziani: sicurezza nel Sassarese
Red 7 settembre 2017
Anche nella provincia di Sassari, la Polizia di Stato ha attivato la Campagna a favore delle vittime vulnerabili. Gli incontri con gli anziani si sono svolti in alcune parrocchie cittadine, all’Emiciclo Garibaldi, nel centro anziani Rsa San Nicola e nei giardini pubblici di Via Montello, nel quartiere Monte Rosello
Anziani: sicurezza nel Sassarese


SASSARI - Com’è noto, il periodo estivo, in particolare agosto, espone le categorie più deboli della popolazione a rischi maggiori connessi alla loro vulnerabilità, in quanto posso diventare più facilmente vittime di azioni criminali, in particolare di truffe. Infatti, la scarsa presenza di persone che fruiscono della città e dei suoi servizi determina un minor controllo sociale e costituisce una condizione favorevole alla commissione di reati contro il patrimonio e la persona e sono purtroppo tanti i casi di anziani che vengono avvicinati e raggirati. Il progetto a livello nazionale a favore delle vittime vulnerabili è stato attuato con due diverse modalità: attraverso una campagna informativa nei luoghi frequentati dagli anziani e tramite mirati servizi di controllo del territorio. L’iniziativa è stata realizzata anche nella Provincia di Sassari.

Gli incontri con gli anziani si sono svolti in alcune parrocchie cittadine, all’Emiciclo Garibaldi (in concomitanza con l’iniziativa “Campagna amica” organizzata dalla Coldiretti), nel centro anziani Rsa San Nicola e nei giardini pubblici di Via Montello, nel quartiere Monte Rosello. Nel corso di questi incontri, il personale della Polizia di Stato ha fornito agli anziani indicazioni sulle regole di prudenza per evitare di favorire l’azione di malintenzionati. Gli agenti hanno portato a conoscenza le potenziali vittime, dei modus operandi più ricorrenti utilizzati dai criminali per mettere in atto truffe o altri reati contro il patrimonio, in particolare nei confronti delle fasce più deboli, come appunto i pensionati e gli anziani in genere. Inoltre, si è cercato di promuovere e stimolare la collaborazione dei cittadini, per segnalare persone, comportamenti e/o circostanze sospette o anomale fornendo indicazioni sulle modalità e sui contatti telefonici da utilizzare in caso di necessità.

Sono stati attuati mirati servizi di prevenzione ad alta visibilità in prossimità di luoghi tendenzialmente frequentati dagli anziani, luoghi di culto, giardini pubblici, centri di aggregazione e circoli ricreativi, nonché uffici postali in concomitanza della riscossione delle pensioni. Durante tutta l’attività, sono stati numerosi gli attestati di stima verso la Polizia di Stato e di vivo apprezzamento per la campagna di sensibilizzazione intrapresa, sia da parte dei cittadini che numerosi hanno partecipato agli incontri, sia da parte dei parroci che degli esercenti delle attività commerciali. Un segnale positivo che avvicina sempre di più i cittadini alle Forze dell’ordine.
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas