Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaCronacaCronaca › Fiamme gialle: maxi sequestro a Porto Cervo
Red 5 settembre 2017
Falsi Richmond in negozio: i finanzieri del Gruppo di Olbia hanno sequestrato 6935 articoli contraffatti nel rinomato centro della Costa Smeralda
Fiamme gialle: maxi sequestro a Porto Cervo


PORTO CERVO - I finanzieri del Gruppo di Olbia, al termine di una specifica attività svolta nel settore della contraffazione, hanno sequestrato un ingente numero di articoli di abbigliamento posti in vendita in uno dei complessi commerciali più prestigiosi di Porto Cervo in quanto recanti il marchio “Richmond” contraffatto. In particolare, i baschi verdi olbiesi, al termine di una preliminare attività infoinvestigativa svolta di concerto con la società titolare del marchio, hanno individuato un negozio di abbigliamento, nel centro della rinomata località turistica di Porto Cervo, al cui interno venivano posti in vendita capi ed accessori di abbigliamento, quali abiti, t-shirt, giacche, borse, scarpe e profumi, riportanti il noto brand creato alla fine degli Anni Novanta dal famoso stilista britannico.

Le successive indagini hanno consentito il ritrovamento ed il sequestro, di 6.935 articoli recanti marchi contraffatti. La merce, che non proveniva dai canali produttivi e distributivi dei titolari dei marchi, evidenziava vistose anomalie: assenza di etichette sulla provenienza, composizione e specifiche previste dal codice del consumo, etichetta del marchio evidentemente sovrapposta a precedenti etichettature, bottoni e minuterie metalliche prive del marchio, grucce di sostegno con marchio di linee diverse rispetto a quelle dei capi esposti e, addirittura, capi recanti più etichette con brand diversi.

Al termine delle attività, la titolare della boutique, 46enne originaria di Cavalese, è stata deferita all’Autorità giudiziaria di Tempio Pausania per i reati accertati connessi alla vendita di merci recanti marchi contraffatti. L’operazione rientra nel dispositivo operativo per il contrasto alla contraffazione ed all’abusivismo commerciale adottato dal Comando provinciale di Sassari, finalizzato a colpire quei fenomeni, come la contraffazione e la violazione del diritto d’autore, che costituiscono ostacolo alla crescita ed alla realizzazione di un mercato pienamente concorrenziale.
21/11/2017
Nei guai una donna di 63 anni sassarese residente ad Alghero. Impegnata ad accudire un anziano invalido di 90 anni, è stata denunciata per maltrattamenti. Famiglia sotto shock
20:18
L’agguato è avvenuto in una zona di campagna vicino alla diga di Santa Lucia. Indagini a 360 gradi: I carabinieri della Compagnia di Lanusei setacciano le campagne. Il paese è sotto choc ha detto il sindaco di Villagrande Strisaili
21/11/2017
Il fatto risale a qualche settimana fa a Santa Maria la Palma, ma la notizia è trapelata soltanto nelle ultime ore: identificati anche gli organizzatori. Si tratterebbe di due sardi e due stranieri residenti ad Alghero
13:34
Nell´ambito dell´azione a tutela delle entrate ed a contrasto dell´evasione fiscale, le locali Fiamme gialle hanno concluso quattro controlli nei confronti di altrettanti soci di un´impresa operante nel settore minerario con sede nel Sulcis Iglesiente
21/11/2017
Il panettiere in pensione, 68 anni sassarese, è stato condannato dal giudice Michele Contini al termine del processo celebrato con rito abbreviato. Esattamente un anno fa uccise sua moglie Anna Doppiu
14:32
La locale Guardia di finanza ha scoperto un´evasione fiscale per 55mila euro commessa da una società con sede nel Medio Campidano operante nel settore alimentare e da un professionista del campo odontotecnico di Cagliari
© 2000-2017 Mediatica sas