Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › Sit-in FdI in Sogeaal: pronti a tutto
S.O. 6 settembre 2017
Fratelli d´Italia lancia il sit-in per salvare l´aeroporto di Alghero: iscritti e militanti pronti a tutto per la Riviera del Corallo. Langella: «Vogliamo ribadire la necessità del territorio di usufruire dei collegamenti aerei adeguati al suo sviluppo economico e turistico»
Sit-in FdI in Sogeaal: pronti a tutto


ALGHERO - Si è svolta nella giornata oggi (mercoledì) nel piazzale antistante l'aeroporto di Alghero, la manifestazione organizzata da Fratelli d'Italia e Gioventù Nazionale Provincia di Sassari, finalizzata ad attirare l'attenzione dell'opinione pubblica su quella che viene definita la «drammatica situazione in cui versa lo scalo di Fertilia»

Secondo l'ex assessore algherese Gianfranco Langella, infatti, «dalla chiusura della scuola di volo nel 2006, l'unico aeroporto del Nord Ovest della Sardegna, potenzialmente beneficiario di un enorme bacino di utenze, è entrato in una progressiva e letargica crisi, l'ultimo (ma non conclusivo) atto è la notizia del licenziamento di 45 dipendenti dello scalo».

«Vogliamo ribadire la necessità del territorio di usufruire dei collegamenti aerei adeguati al suo sviluppo economico e turistico - precisa Langella - al momento infatti l'aeroporto di Alghero oltre a scontare da più di un biennio uno stallo sul fronte delle compagnie aeree, accusa anche i colpi di un isolamento infrastrutturale: è l'unico scalo della Sardegna in attività infatti a non essere raggiungibile da una strada a 4 corsie, scontando così un progressivo isolamento e un ruolo da comparsa» tuona il coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia.

Nella foto: un momento del sit-in in aeroporto ad Alghero
Commenti
6:45
Dati positivi per Sogeaal: agosto +6%. Importanti novità all´orizzonte: Blue Air dal mese di novembre gestirà le tratte su Milano e Roma, con ottime prospettive di insediare la seconda base italiana. Attesa per il bando-obbiettivo su Madrid, Barcellona, Amsterdam, Londra, Parigi, Napoli e Venezia
© 2000-2017 Mediatica sas