Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaAmbiente › Castelsardo: allacci abusivi, 15mila euro di multa
M.P. 9 settembre 2017
Due multe da 15mila euro per furto aggravato d’acqua. Arrivano dal Tribunale di Sassari le pesanti condanne per due persone che si erano allacciate abusivamente alla rete idrica pubblica gestita da Abbanoa nel Comune di Castelsardo
Castelsardo: allacci abusivi, 15mila euro di multa


CASTELSARDO - Il Servizio ispettivo dell’Azienda aveva individuato da tempo le manomissioni all’interno delle nicchie di allaccio. Al posto di regolari contatori in un primo caso era stato collegato un manicotto in ottone che garantiva un collegamento diretto all’utenza. Più sofisticato il secondo caso dove il collegamento era garantito tramite un contatore falso. E’ un escamotage che solitamente veniva effettuato quando le letture dei consumi erano eseguite su carta e quindi non si poteva riscontrare immediatamente la manomissione dell’allaccio.

Ora, invece, i tecnici di Abbanoa sono dotati di palmari elettronici con i quali possono controllare in tempo reale i dati dei contatori e le coordinate dell’allaccio. Le due manomissioni erano state immediatamente segnalate alle forze dell’ordine: successivamente era stato eseguito un sopralluogo con i carabinieri che avevano potuto constatare il reato in flagranza. Lo scorso ottobre la Procura della Repubblica del Tribunale di Sassari aveva proposto la condanna.

Il reato contestato era il furto aggravato “perché commesso con l’uso di un mezzo fraudolento”. Nei giorni scorsi è stata depositata la condanna per entrambi gli imputati “alla pesa di 15mila euro di multa”.
14:07
Dieci le figure qualificate a fianco dell´Amministrazione comunale e della Polizia Locale. Migliora il servizio e la prevenzione sull´igiene urbana. Il 28 novembre la cerimonia di consegna della qualifica
16:29
Domenica, nuova escursione attraverso un territorio aspro e selvaggio, quello della costa lungo la litoranea Alghero-Bosa. Il percorso proposto è un anello che si sviluppa lungo i crinali di basalto e trachite che scendono ripidi verso il mare. Qui le rocce e la vegetazione sagomata dal vento dominano sulle acque cristalline di Cala Ittiri, meta dell´escursione
18/11/2017
La Giunta regionale ha approvato l´Accordo di programma con gli Enti locali e le linee guida per il Piano regionale
9:43
Presentato il progetto definitivo per la tutela della spiaggia della Pelosa. La Regione lo ha finanziato con cinque milioni di euro
© 2000-2017 Mediatica sas