Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaUniversità › A Cagliari, il premio Nobel McDonald
Red 10 settembre 2017
Domani, alle ore 11, il premio Nobel per la Fisica 2015 Arthur McDonald parlerà all´Università degli Studi di Cagliari. Invitato dal rettore Maria Del Zompo, lo scienziato terrà una lectio magistralis dal titolo “Understanding our universe from deep underground”
A Cagliari, il premio Nobel McDonald


CAGLIARI - Sarà a Cagliari domani, lunedì 11 settembre, per partecipare ai “Seminari promossi dal rettore”, il premio Nobel per la Fisica 2015 Arthur McDonald, attualmente professor emeritus della Queen's University di Kingston, in Canada. L’appuntamento è alle ore 11, nell’Aula Magna del Rettorato, in Via Università 40

Ancora un premio Nobel, dunque, per i Seminari promossi dal rettore Maria Del Zompo: dopo Eric Kandel (Nobel per la Medicina nel 2000, ospite dell’Ateneo cagliaritano a marzo), stavolta arriva in città McDonald. Lo scienziato canadese (vincitore del premio Nobel due anni fa, insieme al giapponese Takaaki Kajita per i suoi studi che hanno portato a dimostrare che i neutrini hanno una massa) terrà una lectio magistralis dal titolo “Understanding our universe from deep underground”, un viaggio guidato alla comprensione dell'universo dalle profondità della terra. I due docenti sono stati pionieri nello studio sperimentale delle oscillazioni dei neutrini, un fenomeno grazie a cui queste particelle subatomiche cambiano “identità”. L'osservazione di queste oscillazioni è stata fondamentale per determinare la massa dei neutrini, un ingrediente molto importante per la comprensione dei mattoni fondamentali della materia.

Arthur B.McDonald partecipa con un folto gruppo di docenti e ricercatori di varie università canadesi all’esperimento DarkSide, esperimento dedicato alla scoperta della materia oscura che vede coinvolte ricercatori provenienti da Italia, Brasile, Cina, Francia, Polonia, Russia, Spagna, Stati Uniti d’America ed Ucraina. McDonald è attualmente impegnato anche nell’esperimento Deap (anch’esso dedicato alla ricerca della materia oscura), in corso nel Laboratorio SnoLab di Sudbury, in Canada. SnoLab è il laboratorio nel quale condusse l'importante esperimento che gli valse il Nobel. La collaborazione tra i gruppi della collaborazione DarkSide ed i gruppi canadesi nasce dal fatto che al centro dei loro esperimenti vi è il gas Argon: il gas nobile che costituisce il cuore sia dell’esperimento Deap, sia dell’esperimento DarkSide

La visita del professor McDonald a Cagliari (ed in Sardegna) è legata anche al progetto Aria, il grande impianto destinato alla purificazione del gas Argon in corso di realizzazione nella miniera di Seruci della CarboSulcis. Un gruppo di docenti, ricercatori e studenti del Dipartimento di Fisica e del Dipartimento di Ingegneria meccanica chimica e dei materiali partecipa da oltre tre anni all’esperimento DarkSide ed a tutte le attività dedicate alla realizzazione dell’impianto per la purificazione dell’Argon.

Nella foto: Arthur B.McDonald
Commenti
7:03
Il rettore Maria Del Zompo si confronta con i colleghi della Corsica e di Tunisi sul ruolo degli atenei del Mediterraneo per la cooperazione internazionale. L’incontro è in programma questa mattina, alle 11.30, nell’ex Clinica Aresu
20/9/2017
Premiato gli studenti della Scuola di Architettura dell’Università degli studi di Cagliari: importante riconoscimento agli allievi del laboratorio integrato di progetto e costruzione della Facoltà di Ingegneria e architettura
19/9/2017
L’Università degli studi di Sassari ha partecipato, come membro della delegazione ufficiale Italiana, alla 13esima Conferenza delle parti della Convenzione Onu sulla lotta alla desertificazione, che si è svolta ad Ordos (nella Mongolia interna), dal 6 al 16 settembre
© 2000-2017 Mediatica sas