Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCulturaArcheologia › Viaggio nella civiltà nuragica in Via Libio 53
Mariangela Pala 16 settembre 2017
Il Festival dell´Archeologia letteraria a Porto Torres fissa il suo secondo appuntamento questa sera (sabato) alle 19 presso l’area archeologica di Via Libio 53
Viaggio nella civiltà nuragica in Via Libio 53


PORTO TORRES - Il Festival dell'Archeologia letteraria a Porto Torres fissa il suo secondo appuntamento questa sera (sabato) alle 19 presso l’area archeologica di Via Libio 53. L’argomento è quello della civiltà dei nuraghi, un viaggio fantastico raccontato nella trilogia di romanzi intitolati “Il popolo delle Torri” scritti da Andrea Satta e presentato da Pietrino Sechi.

L’autore nato a Serramanna 40 anni fa, ora vive a San Sperate. Musicista, appassionato di storia e archeologia della Sardegna, dopo anni di letture e viaggi tra le antiche vestigia della Sardegna antica, è l'autore de "Lo Scudo del Danur" e "L'Oracolo di Sher-Os", i primi due capitoli della trilogia “Il Popolo delel Torri” edito dalla Condaghes. Si comincia con la visita alla necropoli romana e agli ipogei sotterranei di Via Libio 53.

Seguirà la presentazione del libro che racconta degli sherdan – il Popolo delle Torri artefici di una grande civiltà: abili artigiani, audaci navigatori, intrepidi mercanti e temibili guerrieri. Sono loro i costruttori dei mirabili edifici eretti ovunque nell´isola per adorare il Creato, dialogare con il cosmo e misurare i cicli del tempo. Ma soprattutto dimore della Dea Madre, create dagli uomini in suo onore per congiungere il Cielo con la Terra.
15:16
Venerdì sera, al Museo civico Archeologico, in Via Carlo Alberto 72, il programma presenterà uno degli appuntamenti più attesi dedicato ai celebri ritrovamenti dei resti fossili di Torre del Porticciolo
16:17
Scoprire le bellezze di Porto Torres attraverso un unico mezzo di locomozione, non inquinante. Sabato 22 settembre la cultura è a km. 0: per raggiungere chiese, monumenti, musei e necropoli basterà contare sulla forza delle proprie gambe
© 2000-2018 Mediatica sas