Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieoristanoSportSport › Sardegna jumping tour: vince Natale Chiaudani
Red 17 settembre 2017
Chiaudani primo e terzo al C145 Gran premio a due manches, gara-clou nel primo week-end del Sardegna jumping tour 2017 di salto ostacoli disputato a Tanca Regia. Secondo il romano Paolo Pomponi e quarto il sardo Andrea Guspini
Sardegna jumping tour: vince Natale Chiaudani


ORISTANO - Natale arriva a settembre nell'isola dei cavalli. L'ex olimpionico Natale Chiaudani imprime il sigillo nella giornata finale del primo week-end di salto ostacoli proposto dal Sardegna jumping tour. In sella al belga Habibi Van de Maltahoeve, il plurimedagliato cavaliere fa percorso netto nelle due manches del Gran premio con ostacoli a 145centimetri, che metteva in palio 20mila euro dei 49.100 totali in palio nella tre giorni dedicata al Consorso nazionale a 6stelle. Dietro di lui, con quattro penalità, si piazza il romano Paolo Pomponi con Caroso. Terzo ancora Chiaudani, in sella a Costantin 72, sempre con quattro penalità, ereditate però dalla prima manche. Sul podio, poteva esserci anche il sardo Andrea Guspini. Infatti, l'agente scelto di Polizia pentienziaria ha disputato una perfetta prima manche e nella seconda, senza l'errore al primo ostacolo, avrebbe guadagnato due posizioni con Ocean Girl, sella italiano allevato da Alessandra Diaz.

Natale Chiaudani è stato mattatore anche nella C135 a tempo, conquistando prima e seconda piazza, rispettivamente su Ziezo (54”77) e su Carola (55''32). Grande risultato del giovane cavaliere sardo Thomas Dastara, che con Hornet's Silber è arrivato terzo senza penalità, ma col tempo di 58”55. Nella C130 mista, successo dell'armatore-cavaliere Eugenio Grimaldi su Quando 35, con il tempo di 38”02, appena 25centesimi in meno della sarda Sara Salaris, che ha fatto un buonissimo percorso con Peleu, dell'azienda Correddu-Pecchio. Tra le altre vittorie della giornata, da segnalare nella C125 a tempo il bis di Alessandro Caddeo su Luna Notturna, dopo il successo di venerdì nella C120 a tempo.

A premiare i migliori cavalieri delle gare più importanti sono stati il direttore generale di Agris Sardegna Roberto Zurru, il direttore del Dipartimento di ricerca per l'incremento ippico dell'Agris Raffaele Cherchi e l'assessore regionale dell'Agricoltura e Riforma agro-pastorale Pier Luigi Caria, che ha ribadito l'importanza di una programmazione pluriennale per rilanciare il comparto. Basti dire che dopo l'edizione dell'anno scorso del Sardegna jumping tour, c'è stato un piccolo boom nella vendita dei puledri di tre anni e mezzo, risvegliando un mercato che aveva rallentato paurosamente.

Si è chiuso quindi con un bilancio positivo il primo week-end dedicato al top del salto ostacoli. Buonissimi riscontri anche per l'organizzazione, curata dal Comitato regionale Fise e dall'Agris Sardegna. Il concorso nazionale a 6stelle (altri 49.100euro di montepremi) ritorna col Sardegna jumping tour da venerdì 22 a domenica 24 settembre, sempre negli impianti di Tanca Regia (ingresso gratuito) e saranno anche premiati i migliori cavalli nati ed allevatoi nell'Isola grazie al Trofeo dei Nuraghi, che mette in palio 56mila euro, sempre grazie all'intervento della Regione autonoma Sardegna di concerto con l'Assessorato regionale dell'Agricoltura.

(Foto di Pasquale Corbinzolu)
Commenti
14/12/2017
La Fondazione celebra il compleanno della società sassarese con una serie di eventi straordinari. Dal teatro all’editoria, dall’atletica al sociale: ecco le tantissime iniziative rossoblu
© 2000-2017 Mediatica sas