Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaArte › Arte: Austriamentis riparte da Alghero
Red 21 settembre 2017
Da sabato 23 settembre, nuovi appuntamenti alla Torre Porta Terra ed al Museo Casa Manno di Alghero. Inaugurazione con mostra e video arte. Dall’Austria vent’anni di residenze d’arte in Sardegna
Arte: Austriamentis riparte da Alghero


ALGHERO - Alghero, con il patrocinio della Fondazione Alghero ed il Museo Casa Manno, ospita il ventennale partenariato culturale fra il Land Salzburg e la Sardegna. Austriamentis, è un progetto che prevede mostre, proiezioni, letture, dibattiti e musica contemporanea. In collaborazione con il Land Salzburg, il Forum austriaco di cultura/Roma, l’Assessorato alla Cultura di Bosa. Alla presenza delle due iniziatrici del sodalizio dal 1997, Dietgard Grimmer e l’artista Valentina Piredda, sabato 23 settembre, alle ore 20, nella Torre Porta Terra, si inaugura la mostra collettiva e la conferenza di video arte “Expanded animation: video in space and virtuality”, con Claudia Rohrmoser, professore alla Berlin University of applied sciences e già artist-in-residence ad Alghero ed a Bosa nel 2009. Dopo la conferenza, seguirà la visita guidata al Museo Casa Manno. In entrambi gli spazi, si presentano parallelamente opere di Jutta Brunsteiner, Katharina Copony, Marianne Ewaldt, Monika Friedl, Ursula Guttmann, Gunda Gruber, Amina Handke, Alfred Haberpointner, Andreas J.Hirsch, Elisabeth Junger, Sigrid Langrehr, Gian Piero Manca, Ana Mas, Maria Morschitzky, Eva Möseneder, Katharina Müller, Christiane Pott-Schlager, Werner Raditschnig, Claudia Rohrmoser, Annelies Senfter, Melanie Schiefer, Ingrid Schreyer, Alexandra Uccusic, Joe Wagner, Severin Weiser, Gloria Zoitl e Moira Zoitl. Tracce della loro riflessione artistica. L’incontro con l’Isola, la sua natura e la storia. E quelle dell’artista che cambia dopo l’incontro con la Sardegna.

Domenica 24, alle 19, si proietta nella Torre Porta Terra il film girato in Sardegna “Moghen Paris”, della regista Katharina Copony. Il film, già vincitore del premio MehrWert alla Viennale 2016, ha ricevuto di recente anche il prestigioso Best film award 2017 all’International intangible heritage film festival della Corea del Sud. Lunedì 25, alle ore 11, nella Sala Mosaico de Lo Quarter, la studiosa salisburghese Eva Martha Eckkrammer, professore e prorettore all’Università di Mannheim, terrà una conferenza sulle lingue minoritarie romanze di cui è specialista. Neria De Giovanni, presidente dell'Associazione internazionale critici letterari ed ideatrice del nuovo premio nazionale “Tacita muta”, le attribuirà il riconoscimento per il suo impegno nella diffusione delle lingue minoritarie. Nel Museo Casa Manno, diretto dal musicologo Mauro Porcu, si rinnova quindi in parallelo, da venerdì 23, l’incontro con il contemporaneo, attraverso le opere di artiste/i dall’Austria che hanno soggiornato in Sardegna dal 1997 ad oggi. Un appuntamento speciale sarà venerdì 29, alle 19, con l’invito all’ascolto dell’arte acustica del compositore Werner Raditschnig. Fino ad ottobre, non solo fotografia, pittura, incisione, ma soprattutto opere video e film.

A maggio, si era svolta negli spazi espositivi de Lo Quarter, con il patrocinio della Fondazione Alghero, la prima parte del programma Sardinia in Austria, con opere di artiste/i ospitati in questi due decenni principalmente nello studio d’arte della Regione Salisburgo nella Casa degli artisti, nelle master classi della Internationale Sommerakademie e nel Kunstforum Salzburg. Enrico Fauro ed Antonio Pibiri sono i vincitori del Premio Vp-Sardinia, arti contemporanee e ricerca per il 2017-2018. I due artisti algheresi porteranno avanti l’idea che guida da due decenni il partenariato. A loro andrà una borsa di studio, un soggiorno di creazione a Salisburgo e l’opportunità di presentare in pubblico il loro lavoro, in collaborazione con le istituzioni austriache. Gli orari d'esposizione nella Torre di Porta Terra sono, tutti i giorni, dalle ore 11 alle 13 e dalle 15 alle 18, mentre per il Museo Casa Manno, venerdì, sabato, domenica e lunedì, dalle ore 16 alle 20. Il progetto gode del patrocinio del Forum austriaco di cultura, Roma/Ministero Affari esteri Austria, Land Salzburg, Stato federale salisburghese/Assessorato alla Cultura, Ministero dei Beni, attività culturali e turismo/Italia, Assessorato alla Cultura del Comune di Bosa e della Fondazione Alghero. Invece, l'organizzazione è affidata all'Associazione Salpare/Roma, Alghero ed all'Associazione Fondo Vp-Sardinia.

(Foto di Ana Mas)
Commenti
22/10/2017
Inaugurata venerdì pomeriggio, nella sede della Fondazione di Sardegna, la mostra “Sironi 1933–I figurini per Lucrezia Borgia”, realizzati in occasione della rappresentazione di Gaetano Donizetti
© 2000-2017 Mediatica sas