Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaElezioni › «Il referendum catalano un diritto innegabile»
S.O. 20 settembre 2017
Le parole del sindaco di Alghero Mario Bruno, in riferimento agli avvenimenti odierni e alle notizie che giungono dalla Catalogna e coinvolgono la Generalitat de Catalunya e il governo Spagnolo
«Il referendum catalano un diritto innegabile»


ALGHERO - Preoccupano le notizie che giungono da Barcellona, così al termine di una giornata convulsa in Catalogna, col blitz della Guardia Civil contro i ministeri catalani e le pressioni di Madrid per impedire l’organizzazione del voto sull’indipendenza, anche il sindaco di Alghero parla di un processo probabilmente irreversibile.

«Credo in un'Europa di popoli liberi e pacifici, uniti e distinti. Per questo sono solidale con il popolo Catalano. Il processo in atto mi sembra irreversibile perché si sente che c'è un popolo che vuole autodeterminarsi. Pacificamente. C'è la storia che parla».

«Ed è una storia totalmente diversa da altre piccole cronache a noi vicine. L'ho visto chiaro in Catalogna. Il referendum è il modo per esprimerlo. Un diritto che non si può negare» dichiara il sindaco Mario Bruno. In serata anche il presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru, aveva espresso preoccupazione per l'uso sconsiderato della forza in luogo del dialogo [LEGGI].
Commenti
19:32
L’introduzione della doppia preferenza di genere è una vittoria collettiva»: è questo il messaggio che l’associazione noiDonne 2005 vuole rilanciare oggi, dopo il voto favorevole in Consiglio regionale
21/11/2017
50 i favorevoli, 2 i contrari. La Sardegna si unisce al gruppo delle sei regioni dove la doppia preferenza è istituzionalizzata: sono Emilia Romagna, Toscana, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio e Umbria
21/11/2017
«Grande soddisfazione: passo aventi che migliora la qualità istituzionale», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru. «Un risultato di civiltà, lavoro congiunto di politica e società civile», rilancia il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau
© 2000-2017 Mediatica sas