Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSportAutomobilismo › Semaforo verde per il Baia delle ninfe
Red 27 settembre 2017
Nel fine settimana, il grande spettacolo delle auto storiche sgommerà lungo le strade di Alghero: tutto pronto per la 13esima edizione della gara di regolarità in due tappe
Semaforo verde per il Baia delle ninfe


ALGHERO - È tutto pronto per il Baia delle ninfe, manifestazione di regolarità turistica per auto storiche. Giunta alla 13esima edizione, la gara andrà in scena ad Alghero sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre ed avrà per protagonisti settanta equipaggi provenienti da tutta l’Isola e da oltre Tirreno. Chiuse le iscrizioni, gli organizzatori hanno programmato le verifiche per sabato, alle 8.30, a Lo Quarter. Costruita sotto l’egida di Aci Sport e la supervisione di Aci Sassari, la Baia delle ninfe si articolerà in due giorni su due tappe per 180chilometri complessivi, con quarantuno prove cronometrate stimolanti e divertenti. Alla manifestazione, saranno ammesse le vetture conformi al codice della strada.

La Baia delle ninfe è un appuntamento di cartello nel panorama delle gare di regolarità in Sardegna ed in Italia, tanto che si è candidata per diventare nel 2018 una gara del Campionato italiano di regolarità di Aci Sport: per gli organizzatori, autori di un impegno straordinario, sarebbe un ottimo riconoscimento. A conferma del prestigio di cui gode la gara, ci sarà Giordano Mozzi, pluricampione di regolarità e già vincitore negli anni scorsi della Millemiglia. Mozzi è di ritorno dall’Argentina, dove ha vinto il Rally de la Montana di Cordoba. La manifestazione è inserita nel calendario degli eventi del Comune di Alghero per i festeggiamenti del patrono della città, San Michele, e gode del supporto di Comune e Fondazione Meta. La partenza della prima autovettura dai Bastioni Cristoforo Colombo è fissata per le 16.30. La prima tappa si svolgerà nella zona nord di Alghero e vedrà impegnati gli equipaggi nella prima prova di precisione, da effettuarsi sul lungomare Barcellona per proseguire poi verso la pista Riviera del corallo, teatro delle prove più tecniche.

Alla fine della prima manche, gli equipaggi proseguiranno verso Porto Conte per giungere a Capo Caccia per il primo controllo a timbro al Bar Capo Caccia. Le auto giungeranno poi per la seconda manche alla Pista del corallo ed il successivo riordino sarà effettuato a Fertilia, dove si terrà anche il tradizionale aperitivo al Cohiba. L’arrivo della prima autovettura è previsto sul lungomare Barcellona, alle 19.45. Alle 20, il primo equipaggio sarà poi impegnato nella prova regina della gara, la “Lungomare Barcellona”. Dopo le prove, le auto rimarranno esposte sulla Rambla per consentire al pubblico di ammirare gli splendidi esemplari di autovetture, alcuni dei quali molto rari. Gli equipaggi saranno poi accolti da un tipico rinfresco “sardo” all’Ormeggio e potranno visitare il centro storico. La seconda tappa, domenica, partirà alle 8.30 da piazzetta Balaguer. Le auto si dirigeranno a sud di Alghero, puntando verso l’entroterra e passando per la mitica Scala Piccada per arrivare a Villanova Monteleone, che sarà teatro delle prove di precisione. Gli equipaggi proseguiranno verso Montresta, per giungere a Bosa per il controllo a timbro. Il rientro verso Alghero porterà le auto sulla Alghero-Bosa per l’ultimo controllo orario alle 12.40 al ristorante Pedramare, che ospiterà pranzo e premiazioni.
Commenti
18:50
Trapelano le prime bozze ai percorsi. Quattro i giorni di gare col confermatissimo quartier generale nella città di Alghero. Motori accesi dal 7 al 10 giugno. Entro un mese il calendario ufficiale. Ecco le ultime indiscrezioni: in forse la crono dell'Argentiera
© 2000-2018 Mediatica sas