Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSportSport › Tiro subacqueo: Alghero va a bersaglio
Red 29 settembre 2017
Domenica 1 ottobre, la piscina comunale di Maria Pia ospiterà lo stage regionale di tiro al bersaglio subacqueo. Si daranno appuntamento gli atleti delle scuole sub in vista della partecipazione alle prove selettive sarde per il Campionato italiano
Tiro subacqueo: Alghero va a bersaglio


ALGHERO - Domenica 1 ottobre, Alghero ospiterà il primo stage regionale per gli atleti del Tiro al bersaglio subacqueo, la disciplina in forte crescita praticata in immersione in apnea. L’appuntamento è previsto nella piscina comunale di Maria Pia ed è organizzato dall'Asd G.Corallo Sub Alghero, in collaborazione con l'Ah2o, attuale gestore dell'impianto. La pratica sportiva è promossa dalla Fipsas e dalla Cmas. Il tiro al bersaglio si svolge all'interno della piscina e consiste nel cercare di realizzare il punteggio più alto colpendo un bersaglio posto a 4metri di distanza ad una profondità di un 1,8metri, con fucili subacquei ad aria o ad elastico, secondo le varie specialità, tutti rigorosamente di serie. Previste quattro specialità.

Ad Alghero, si daranno appuntamento tutti gli atleti tesserati Fipsas, insieme agli atleti regionali della Scuola apnea Sardegna. Lo stage, rivolto alle categorie maschile e femminile, è finalizzato a selezionare gli atleti per la partecipazione alle prove selettive sarde in vista del prossimo Campionato italiano. “Lo stage di domenica prossima è finalizzato a spiegare il regolamento nazionale e faremo provare in vasca le varie discipline di questo sport davvero emozionante - spiega il presidente della Corallo sub Alberto Sechi - Sarà aperto a tutti, uomini e donne sopra i sedici anni, l’età minima per praticare questo sport”. La specialità sta prendendo piede in tutta Italia; sono sempre più numerose le società che partecipano alle selettive ed al Campionato nazionale, che si svolge in diversi impianti natatori. Domenica, per collaborare alla manifestazione, saranno presenti gli atleti della Scuola apnea Sardegna di Cagliari, che hanno partecipato all' ultimo Campionato italiano ottenendo buoni risultati. Proprio nel capoluogo regionale, dovrebbe svolgersi il prossimo Campionato italiano.

Tre le specialità previste, il Tiro libero, il Biathlon e la Staffetta. Il Tiro libero è una gara individuale dove si ricerca la massima precisione. Si hanno a disposizione cinque tiri, 5' di tempo e si dovranno colpire cinque bersagli diversi su un unico tabellone. Il Biathlon è una disciplina estremamente dinamica, che prevede cinque percorsi di 10metri in apnea, con tiro e ritorno alla linea di partenza. Infine, nella Staffetta si gareggia con una squadra composta da tre atleti. Ogni atleta si alterna con il compagno ed ognuno di loro, dalla linea di partenza, nuotando in immersione fino alla linea di tiro, sparerà ad un foglio con disegnati nove bersagli, per poi tornare fino alla partenza, sempre in apnea, dove darà il cambio al suo compagno. “Questo tipo di attività sportiva - spiega ancora Sechi - può giovare anche a chi pratica l’apnea e l'attività subacquea in generale. Aiuta a migliorare le proprie prestazioni senza tempi di apnea esagerati. Per tutta l’estate, ci siamo allenati presso la piscina comunale a Maria Pia, grazie ai ragazzi della societa Ah2o che ce lo hanno consentito”. Allo stage, la società algherese si presenterà con due squadre da tre atleti.
Commenti
20/11/2017
Paolo Poddighe è stato confermato alla guida del Comitato italiano paralimpico della Sardegna. Le elezioni si sono tenute sabato mattina a Cagliari. Per il 57enne dirigente sassarese è stata una vittoria semplice, perché incontrastata: nessun altro aveva infatti presentato candidature entro i termini previsti dallo Statuto federale
© 2000-2017 Mediatica sas