Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaSportJudo › I gemelli Degortes campioni del mondo
Red 2 ottobre 2017
Due gemelli obiesi sono campioni del mondo master di judo. Francesco e Raimondo Degortes, del Centro sportivo Olbia, conquistano l’oro nei master M1 60chilogrammi e 66chilogrammi. Grande festa al PalAltogusto
I gemelli Degortes campioni del mondo


OLBIA - Clamorosa impresa di Francesco e Raimondo Degortes ai Campionati mondiali Veterans di Olbia. I due gemelli olbiesi in forze al Centro sportivo Olbia hanno conquistato entrambi la medaglia d'oro in una giornata destinata ad entrare nella storia del judo isolano e nazionale.

Francesco Degortes, nella categoria M1 60chilogrammi, ha sconfitto il quotato atleta russo Maksim Kuzmin per ippon decretato dal tavolo in una finale estremamente combattuta ed incerta, che ha infiammato il grande pubblico presente al PalAltogusto. Dopo la finale vinta da Francesco, sullo stesso tatami, è stata la volta del gemello Raimondo, nella categoria M1 66chilogrammi.

Il campione d'Europa in carica ha trovato, in finale, il giapponese Shintaro Uno, sconfitto al termine di un combattimento molto equilibrato. La vittoria dei due gemelli olbiesi ha scatenato l'entusiasmo al palasport del Geovillage, gremito fino all'inverosimile, per una giornata di judo altamente spettacolare.

Ecco le dichiarazioni a fine gara di Raimondo Degortes. «Se Checco (Francesco Degortes, ndr) avesse perso la finale, molto probabilmente sarebbe calata la mia adrenalina e chissà come sarebbe andata a finire. Invece – dichiara Raimondo Degortes - la sua vittoria ha caricato anche me. Sognavo una finale Italia-Giappone ed è arrivata. Mi hanno molto colpito la sportività, l’umiltà del mio avversario in finale, Shintaro Uno. Lui è scoppiato a piangere dopo la sconfitta, ma è rimasto sorpreso dell’affetto che la gente presente al palazzatto gli ha dedicato. Questo è judo. A dirla tutta, prima che la gara cominciasse ho dovuto fare i conti con il tifo, con il calore della gente della mia città venuta a sostenermi. Ho avuto inizialmente difficoltà a concentrarmi, ma io e Checco abbiamo trasformato quel calore in benzina. La nostra vittoria è la vittoria di tutti. Dedico la vittoria a mia moglie e mia figlia, al mio maestro e a tutti i miei compagni del Centro sportivo Olbia. Questa è la vittoria di tutti».

Nella foto: i gemelli Francesco e Raimondo Degortes
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas