Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaManifestazioni › Prosegue il Festival Tuttestorie
Red 5 ottobre 2017
Sono centodue gli appuntamenti della seconda giornata della 12esima edizione, fra Cagliari, Assemini, Carbonia, Decimomannu, Elmas, Gonnesa, Isili, Posada, Sanluri, Siliqua, Sinnai e Villasor
Prosegue il Festival Tuttestorie


CAGLIARI - Sono centodue gli appuntamenti della seconda giornata della 12esima edizione del Festival Tuttestorie fra Cagliari, Assemini, Carbonia, Decimomannu, Elmas, Gonnesa, Isili, Posada, Sanluri, Siliqua, Sinnai e Villasor. Dalle 9 alle 15, incontri, laboratori e proiezioni cinematografiche per le scuole con Pay Smy e Sante Bandirali, Associazione 0432, Chiara Lorenzoni, Daniele Aristarco, Gioia Marchegiani, Mariachiara Di Giorgio, Sualzo, Vincent Cuvellier, Wu Ming 4, Giordana Piccinini, Luigi Ballerini, Sjoerd Kuyper, Anna Becchi, Bruno Tognolini, Marianne Dubuc, Carlo Carzan, Chiara Lorenzoni, Sonia Basilico, Sophia Martineck, Vincent Cuvellier, Alberto Melis, Amnesty International, Zita Dazzi e Luisa Mattia.

Due gli appuntamenti dedicati agli adulti. Alle 20.30, il gradito ritorno di Marino Sinibaldi, per un appuntamento tutto dedicato a Don Milani a cinquant'anni dalla pubblicazione di “Lettera a una professoressa”. Sinibaldi ne parlerà con Franco Lorenzoni, Andrea Schiavon e Fabrizio Silei per riflettere su cosa sia rimasto oggi dell’esperienza della Scuola di Barbiana, in un appuntamento dal titolo “Buttare in cielo passerotti con ali”, realizzato in collaborazione con la Fondazione Dessì e con l’editore Orecchio Acerbo. Alle 16.30, l’appuntamento di apertura della seconda giornata con l’incontro dal titolo “Leggere in tutti i sensi”. Strumenti, spunti e riflessioni e inclusione, dedicato a insegnanti, genitori, educatori ed adulti a cura di Area Onlus ed Uovonero, la casa editrice specializzata in libri inclusivi che promuovono la cultura della diversità. Partecipano Elena Corniglia, Sante Bandirali e Roberta Passoni, che parleranno del ruolo che i libri possono giocare nella costruzione di legami laddove sia presente una disabilità. Alla stessa ora e grazie alla collaborazione con il Ctm, lo scrittoreCarlo Carzan, ospite “storico” del festival, partirà a bordo di un autobus per un gioco investigativo e viaggiante che avrà come protagonista niente meno che il grande Sherlock Holmes impegnato nel “Mistero dei biglietti scomparsi”. Si può insegnare la felicità? È quanto proveranno a fare gli attori di Scarlattine Teatro in un laboratorio proposto in collaborazione con il Festival Lei, a partire dalle 17, un laboratorio dedicato ai bambini dai due ai cinque anni di età.

Altri incontri della giornata sono quelli con la Cineteca di Bologna, presente al festival con il laboratorio “Forme in gioco”, dove i bambini dai tre ai cinque anni impareranno a costruire immagini della storia del cinema: composizioni, sovrapposizioni e trasformazioni. In collaborazione con l’Ambasciata del Canada e Canada Council, sempre alle 17, “Il leone e l’uccellino”, laboratorio con l’illustratrice e scrittrice Marianne Dubuc (per la prima volta in Italia) ed Emanuele Scoto; alla stessa ora, Mariachiara Di Giorgio terrà un laboratorio dal titolo “Due ali”. Altri appuntamenti con Sophia Martineck, illustratrice e fumettista tedesca che ha pubblicato le sue opere sulle più importanti testate giornalistiche internazionali; alle 17.30, Nicoletta Gramantieri ed Evelise Obinu impegnate in un laboratorio dal titolo in “Grandi e piccoli”; alla stessa ora, Francesca Amat e Manuel Consigli in “Figli delle stelle”, laboratorio per piccolissimi dai due anni accompagnati da un adulto; Francesca Cara in “Un gioco da ragazzi”, laboratorio dedicato ai giochi da tavolo. Molta attesa anche per Gioia Marchegiani, che terrà un incontro da titolo “Il campanellino d’argento”, dall’omonimo libro di Maria Lai e per i laboratori sulla comunicazione a cura di Tecnoscienza. Alle 18.45, Renzo Cugis e Gianfranco Liori ritornano al Festival con “Filastrocche’n roll 3”, il nuovo libro cd e nuovo concerto a base di vacanze e surf, scarafaggi e coccodrilli, bambini pasticcioni e racconti del terrore. Insieme a loro, la band dell’Armeria dei Pirati, composta da Samuele Dessì alla chitarra, Andrea Lai al basso, Diego Deiana al violino e Mario Marino alla batteria.

Uno spazio del festival sarà interamente dedicato alla mostra “Vietato Non Sfogliare”, libri accessibili per bambini con necessità speciali e libri per l’infanzia dedicati al tema della disabilità, curata da Area Onlus. Ricchissimo il programma di attività legate a questi temi, a partire dal laboratorio di esplorazioni sensoriali “Amici stretti”, previsto alle 17.30, per bambini dai tre ai cinque anni. Numerose le attività permanenti che animeranno gli spazi dell’ExMa. Fra le tante, la mostra “Come ti batte forte il mio cuore”. Storie in gioco per tessere legami, produzione del Festival Tuttestorie in collaborazione con Camù, a cura di Emanuele Ortu ed Evelise Obinu, con Paoletta Dessì, Crs4 e Sardegna Ricerche, che andrà avanti fino a domenica 31 dicembre; “Se i legami si vedessero con gli occhi”, installazione a cura di Revolvèr, “Slegami”, ventiquattro aquiloni per ventiquattro illustratori; “Ufficio poetico degli abbracci”, a cura di Andrea Serra e Valentina Sanjust; “Doctor Hug”, Incursioni dell’abbracciatore esperto mimo Giovanni. I laboratori permanenti sono affidati a presenze “storiche del festival”: Tecnoscienza, Francesca Amat e Manuel Consigli e Francesca Cara.

Nella foto: Marianne Dubuc
Commenti
20/10/2017
Nella prima edizione del riconoscimento organizzato da Coldiretti Sardegna e Coldiretti donna impresa sono state premiate le categorie Scienza, Sport, Comunicazione, Impresa ed Agricoltura
© 2000-2017 Mediatica sas