Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaAmministrazione › Porto Torres: sale la protesta dei dipendenti comunali
Mariangela Pala 5 ottobre 2017
Si è tenuta oggi nella sala consiliare l’incontro organizzato dalla Uil Funzione pubblica per affrontare la situazione ormai cronica che si sta consumando all´interno del comune
Porto Torres: sale la protesta dei dipendenti comunali


PORTO TORRES - Un’assemblea sindacale Fp-Uil dei dipendenti comunali contro i tagli in busta paga. È caos nei rapporti fra amministrazione e lavoratori. Si è tenuta oggi nella sala consiliare l’incontro organizzato dalla Uil Funzione pubblica per affrontare la situazione ormai cronica che si sta consumando all'interno del comune: con i lavoratori sul piede di guerra per mancanze di progettualità della giunta Wheeler che li penalizzano.

Tutto si snoda intorno alla questione della produttività. «Rivendichiamo la produttività del 2016, ossia il salario accessorio rispetto agli obiettivi raggiunti dall’Ente - ha detto Ogana - e l’organizzazione del lavoro assente da diversi anni». Una protesta per sollecitare la liquidazione «di quanto dovuto – dicono i lavoratori – e per ribadire che lo stato di agitazione continua con il conseguente rifiuto di fare gli straordinari con il rischio di non essere mai liquidati né recuperati». Il sindacato Uil ritiene che i progetti legati alla produttività siano lo strumento per concretizzare gli obiettivi che l'amministrazione si dà, per implementare ed efficentare la propria attività: tradotto in altri termini, servizi al cittadino possibilmente con minori risorse.

Invece il rischio è che si arrivi ad un contrasto maggiore tra dipendenti e amministrazione che possa degenerare in azioni di protesta più incisive. Nei giorni scorsi la “rivolta” era partita anche dai dipendenti aderenti ai sindacati Fp-Cgil e Fp-Cisl.
18:15
Sono loro i due nuovi componenti del Consiglio d'amministrazione della Fondazione Alghero, l'ente che in Riviera del corallo si occupa di valorizzare e gestire i beni del patrimonio culturale, ne promuove la conoscenza e contribuisce alla promozione dei beni museali, teatrali, turistici, ambientali e paesaggistici
16:15 video
Massimo Cadeddu, nel Cda della Fondazione Alghero insieme a Dario Pinna, potrebbe essere eletto presidente nel corso della riunione in programma martedì al Quarter. «Pronti a importare un nuovo modello di programmazione e ad individuare nuove nicchie di mercato» dice l´uomo scelto dal sindaco col pieno supporto del sistema delle imprese del territorio. Poi l´elogio alla gestione-Sari sulla cultura. Su Alguer.it l´intervista con Cadeddu.
14:41
Questa mattina, il sindaco di Sassari ha incontrato i rappresentanti del Gremio dei muratori e della Cassa edile del nord Sardegna, che hanno voluto festeggiare con lui il sodalizio tra l´Ente ed il Gremio
18/7/2018 video
«Lascio una Fondazione sana nell´organizzazione e nel bilancio. Credo che l´apertura ai privati richieda nuovi spazi per le nuove energie ed entusiasmi di cui la città di Alghero ha sempre bisogno. Ho cercato di lavorare con la massima onestà e impegno, spero di esserci riuscito almeno in parte». Parole di Raffaele Sari Bozzolo che sul Quotidiano di Alghero traccia un primo bilancio dell´esperienza che, per due anni, lo ha visto alla presidenza della Fondazione Alghero.
19/7/2018
Per Conoci, Piras, Lubrano e compagni, le dimissioni di Raffaele Sari dalla presidenza della Fondazione Alghero sarebbero solo ed esclusivamente dovute alla sete di poltrone del Partito democratico
17/7/2018 video
Poco meno di cinquecento euro l´incasso per l´ingresso al compendio forestale di Punta Giglio, nello splendido Parco di Porto Conte ad Alghero, nel primo giorno di applicazione del ticket d´ingresso per i soli turisti. Le dichiarazioni del direttore
18/7/2018
Il sindaco di Alghero ringrazia pubblicamente l´ormai ex presidente della Fondazione e il componente del Cda per la competenza, l´impegno e la disponibilità non comuni: «siete e rimarrete una risorsa per la città»
19:24
Sono due ed ammontano a 582mila euro per un esproprio del 1978 e per un contenzioso del 2009. «Garantiremo i servizi essenziali, ma saremo costretti a rivedere il programma di governo», dichiara il sindaco Nicola Sassu
18/7/2018
Il prossimo appuntamento per il sindaco di Sassari è previsto per venerdì sera, nel Parco della Solidarietà, a Li Punti. Con la Giunta ed i consiglieri comunali incontrerà i cittadini
© 2000-2018 Mediatica sas