Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresOpinioniAmministrazioneL´ insostenibile leggerezza delle stelle
Giuseppe Marceddu 7 ottobre 2017
L'opinione di Giuseppe Marceddu
L´ insostenibile leggerezza delle stelle


Una volta la moglie di un diplomatico francese decise di seguire il marito in un viaggio di lavoro in Africa. La donna, famosa per i modi svampiti e per la passione maniacale per il fashion style, annoiata dalle ore interminabili trascorse a bordo piscina nel giardino dell'hotel che la ospitava, in attesa del rientro pomeridiano del marito dal lavoro, accolse l'invito di un'organizzazione umanitaria per far visita agli abitanti di un villaggio situato poco lontano. Partì l'indomani all'alba. Al suo arrivo l'accolse l'anziano capo tribù circondato da un nugolo di bambini scheletrici col ventre gonfio per la malnutrizione. La nobildonna chiese al capo tribù dove fossero gli uomini e le donne del villaggio.

«I pochi uomini sopravissuti alla guerra civile sono partiti da giorni alla ricerca di cibo, le donne si sono recate all'unica pozza della zona per prendere l'acqua e saranno di ritorno fra tre o quattro ore», rispose l'anziano. «Tre, quattro ore?», esclamò sorpresa. «La pozza dista 25 chilometri dal villaggio», disse una volontaria dell'organizzazione umanitaria rivolta alla signora «l'acqua è contaminata e dissenterie ed epidemie stanno sfiancando la già fragile resistenza fisica dei bambini della comunità», aggiunse abbassando lo sguardo verso la terra arida sotto i piedi. Il tempo trascorse fra i racconti strazianti del vecchio saggio e i resoconti sfiduciati dei membri dell'organizzazione umanitaria, mentre la moglie del diplomatico ascoltava annoiata fra uno sbadiglio e uno sguardo allo smartphone inutilizzabile in quel deserto senza rete.

Proprio nel momento in cui la delegazione stava per lasciare il villaggio una nuvola di polvere in lontananza avvertì i presenti dell'arrivo delle donne dalla missione dell'acqua. Apparvero fra la coltre opaca come un ologramma sfocato e con un passo lento e affaticato avanzarono claudicanti verso il centro del villaggio. Le brocche sulla testa, il viso scavato dalla fatica e solcato da rivoli di sudore e moccio. La donna europea ebbe un sussulto e un tremito di fastidio. Attese che si avvicinassero e dopo averle messe al corrente della sua identità estrasse dalla sua borsa una ventina di campioncini di profumo, le consegnò alle abitanti del villaggio e con la consueta erre moscia d'oltralpe comunicò beata: «Si tratta di Eau de Enchantement, è una fragranza di estrema delicatezza, adatta per le serate di gala. Bastano due gocce dopo la doccia. Sarete irresistibili per i vostri uomini».

Ecco, proprio come la signora francese, l'amministrazione grillina di Porto Torres è stata capace di una atto di idiozia interstellare. Una vera e propria impresa di porno politica. Grazie all'ultimo voto consiliare, su proposta dell'assessora Biancu, ogni cittadino potrà, nel prossimo futuro, adottare un'aiuola. Avete letto bene, ADOTTARE UN'AIUOLA! In un territorio con settemila disoccupati, con operatori commerciali disperati e migliaia di cittadini in gravi difficoltà economiche questi pentapuffi propongono di dare in adozione le aiuole e le rotatorie della città! Cioè, questi depravati amministrativi dopo avere anche aumentato i tributi della Tari chiedono ai cittadini di occuparsi della manutenzione delle aiuole? Ma le pensano la notte o gli vengono in mente durante le estasi dei meetup queste iniziative da sostanze psicotrope? Deve essere l'aspetto da santone sfigato dell'americano che trasforma le riunioni di maggioranza in una sorta pagana di Međugorje di scoglio con tanto di apparizioni mistiche e consegna di papiri deliranti.

Ai penta allucinati, per stare nel tema, proporrei un paio di valide alternative. "Adotta un pensiero logico e prestalo al tuo assessore" è la prima. Consiste nel mettere da parte uno dei tanti pensieri lineari che ogni cittadino comune sviluppa, tenerlo in vita e spedirlo tramite email ad un assessore della giunta pentasbandata prima che questo venga fuori con la puttanata del giorno. Ma, meglio ancora sarebbe "Adotta un amministratore come tuo "Tamagotchi". Ogni famiglia verrà estratta per adottare un amministratore a tempo determinato. A turno tutti possederanno un consigliere, un assessore, Sean Capello Wheeler in persona i più fortunati. Lo dovranno curare con amore, portare a passeggio, nutrire, fargli fare i bisogni giornalieri. La regola principale sarà che il Tamagotchi pentapupazzo non potrà avvicinarsi alla piazza del Comune, pena la restituzione dello stipendio che l'amministratore porterà in dote alla famiglia ospitante.

*libero professionista
14/12/2017
Relazione | Alghero ha il Piano di Assetto Idrogeaologico con un ritardo di 11 anni: la presa d´atto dello studio mette in guardia innanzitutto da eventi eccezionali e obbliga le amministrazioni competenti ad intervenire con opere di mitigazione. Le parole dell´ingegner Cambula che ha redatto lo studio fanno riflettere
19:08
Il consiglio comunale all’unanimità da l’ok alla mozione presentata dalla minoranza con primo firmatario il consigliere Massimo Cossu
15/12/2017
«Dobbiamo prendere atto che dal 1995 il centrosinistra ha governato la nostra città per ben diciotto anni. E per il Latte Dolce e Santa Maria di Pisa è stato fatto davvero ben poco», dichiara il Coordinamento cittadino Forza Italia
10:03
Giovedì pomeriggio, si sono riunite per la prima volta le sei Commissioni consiliari nell’incontro presieduto dal presidente del Consiglio comunale Rino Cudoni, con la collaborazione del segretario comunale Michele Sanna. Presenti anche i capigruppo Maria Giagoni, Mario Russu e Gigi Astore. All’ordine del giorno, il completamento degli assetti finalizzati alla piena funzionalità delle stesse
14/12/2017
I portavoce del Movimento 5 stelle nel Consiglio comunale di Alghero Graziano Porcu e Roberto Ferrara commentano la seduta della massima assise cittadina di lunedì
15/12/2017
Dura presa di posizione di Desirè Manca, portavoce del Movimento 5 stelle nel Consiglio comunale di Sassari, in riferimento «all´attacco ricevuto ad opera di un consigliere del Partito democratico durante il lavoro in aula di martedì»: «Attacchi vili e ingiustificati alla mia persona in Aula consiliare, ho presentato regolare denuncia e mi tutelerò nelle sedi opportune»
© 2000-2017 Mediatica sas